Attività di contrasto al crimine delle Volanti in città

Volanti

Nel pomeriggio di ieri, agenti delle Volanti hanno dato esecuzione a un’ordinanza di aggravamento della misura cautelare che ha disposto la custodia cautelare in carcere di un venticinquenne catanese.L’uomo, che si trovava agli arresti domiciliari per il reato di furto aggravato commesso nel 2020, nei giorni scorsi si era reso responsabile del reato di evasione, essendo stato sorpreso fuori dalla propria abitazione nel corso di un controllo degli agenti della Polizia di Stato. I poliziotti delle Volanti lo hanno quindi prelevato e condotto in Questura da dove, espletate le formalità di rito, è stato tradotto presso il carcere Piazza Lanza, a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

Nella decorsa notte agenti delle Volanti, stavano perlustrando la zona di via Palermo quando hanno notato un giovane con una scatola in mano che camminava con passo spedito. L’istinto dei polizotti ha subito colto il tentativo dell’uomo di eludere il controllo di polizia e, quindi, lo hanno prontamente fermato e identificato.

Gli operatori di Polizia hanno visto confermati i loro sospetti allorché hanno constatato che all’interno della scatola era nascosta la calandra di un’autovettura Smart: una circostanza che, vista l’ora tarda, ne ha fatto presagire l’illecita provenienza. Infatti, gli accertamenti esperiti nell’immediatezza dei fatti hanno permesso di appurare che la stessa era stata asportata da un’autovettura parcheggiata vicino al luogo in cui il giovane era stato fermato. I poliziotti hanno, quindi, rintracciato il proprietario del mezzo il quale ha confermato il furto e ha provveduto a sporgerne denuncia. Il giovane, pertanto, è stato deferito in stato di libertà per il reato di furto aggravato. 

Diventa il primo a commentare

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*