“La Patente” di Luigi Pirandello inaugura stasera, al Giardino Fava di Catania, per “Pirandelliana”, la rassegna “Green spass”

Una scena de "La Patente"

Parte stasera, 20 luglio, alle ore 21.00 al Giardino Fava di Catania, in via Caronda 84, la rassegna “Green spass” che vede coinvolte tre strutture teatrali: Fabbricateatro, diretta da Elio Gimbo e Daniele Scalia, anche ospite della rassegna, CTS Centro Teatrale Siciliano, diretta da Graziana Maniscalco, Gruppo Iarba/GRIA Teatro, diretta da Nino Romeo. Primo appuntamento stasera (repliche il 21 e 22 luglio) per “Pirandelliana” con “La Patente” di Luigi Pirandello, produzione CTS Centro Teatrale Siciliano, adattamento e regia Salvo Valentino, con Salvo Valentino, Pietro Cucuzza, Andrea Vasta.

Luigi Pirandello scrisse la commedia in un atto unico “La Patente” nel 1917 destinandola alla rappresentazione teatrale in lingua siciliana con il titolo “A’ Patenti” per l’attore Angelo Musco. La vicenda ruota attorno al personaggio di Chiarchiaro il quale si presenta in tribunale, poiché in paese corre voce che lui sia un menagramo; dunque, Chiarchiaro pretende una “patente” che legalizzi la sua tetra figura e gli possa procurare un vero e proprio lavoro da iettatore. Il giudice D’Andrea, seriamente convinto che la iella non esista, vuole rendere giustizia al pover’uomo così ingiustamente messo al bando dalla società per una sciocca superstizione e quindi si rifiuta non solo di concedere la patente ma è anche disposto a dar ragione a Chiarchiaro contro i comportamenti scaramantici usati contro di lui dal figlio del sindaco e da un assessore. Lo spettacolo prende spunto sia dalla novella che dall’atto unico teatrale, in un mash-up con brani dal saggio “L’Umorismo”, per una moderna e divertente forma di narrazione e prosa. Possimo appuntamento con “Pirandelliana” il 23 luglio con “Uno, nessuno e centomila” di Luigi Pirandello.

Scheda

LA PATENTE

Adattamento e regia Salvo Valentino, con Salvo Valentino, Pietro Cucuzza, Andrea Vasta; produzione CTS Centro Teatrale Siciliano, dal 20 al 22 luglio, h. 21,00 – Giardino Fava, via Caronda 82-84, Catania – prezzo biglietto euro 10 – info e prenotazioni +39 347 363 7379.

Rassegna Green spass

LA RASSEGNA “GREEN SPASS”

Spettacoli di drammaturgia originale (Entro i limiti della media europea di Nino Romeo); spettacoli di derivazione letteraria (Molly Bloom da Joyce; La patente e Uno, nessuno e centomila da Pirandello; Maupassant/Vocifero); spettacoli di impegno civile (Libere, donne contro la mafia di Cinzia Caminiti); spettacoli di intrattenimento colto (Lu Re d’Amuri e altri racconti dalla raccolta del Pitrè; La mia vita Sognata dalle poesie di Antonia Pozzi); spettacoli di Teatro Ragazzi, adatti anche agli adulti (La fanciulla stregata di Graziana Maniscalco). Un programma composito che si articola su tre mesi. E questo sodalizio è già un dato di rilievo e la garanzia, per lo spettatore, di ritrovare espressioni e comunicazioni molteplici e variegate.
“Green spass abbiamo titolato la nostra rassegna, – spiegano Gimbo, Scalia, Romeo e Maniscalcocon distaccata ironia verso le certificazioni della nostra agibilità, forse necessarie, ma certamente gravose. Il titolo richiama anche il verde del Giardino Fava da cui saranno contornati gli spettacoli che presenteremo nella rassegna e che predisporrà lo spettatore all’attenzione e alla concentrazione; e al divertimento, allo spasso, che non è quello che necessariamente provoca la risata, ma un altrove in cui ritrovare percezioni, riflessioni, partecipazioni diverse e, dunque, divertenti e spassose”.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*