Il 15 settembre, al Giardino Scidà di Catania, il Centro Magma rende omaggio a Dante nel 700° anniversario della morte, con “Semplicemente, Dante”, lettura di canti scelti con Donatella Marù e Antonio Caruso

Antonio Caruso e Donaterra Marù- Foto di Simone Nicotra

Il Centro culturale e teatrale Magma, diretto da Salvo Nicotra, nell’ambito della programmazione estiva, proporrà domani, mercoledì 15 settembre alle ore 21.00 al Giardino Scidà, in via Randazzo 27, a Catania, “Semplicemente, Dante”, lettura di canti scelti della “Divina Commedia”, con Donatella Marù e Antonio Caruso.

Sarà una lettura di canti scelti per una performance che non vuol essere una semplice lettura, bensì una lettura semplice perché c’è il verso di Dante che contiene già tutta la musica e l’effettistica possibile. Il verso dantesco si arricchisce di ulteriori suggestioni quando si consegna allo spettatore con tutti i suoi silenzi, i suoi sottintesi, le cose non dette, le cose pensate, la sua forza naturale sprigionata dalla struttura e dai contenuti del verso, uniti alle sfumature della voce umana. A spiegare le ragioni della serata, organizzata dal Centro Magma in omaggio a Dante nel settecentesimo anniversario della morte, è Antonio Caruso che darà vita alle letture con Donatella Marù.

La locandina

“Oggi siamo abituati a doverci muovere – spiega Antonio Caruso – circondati da effetti speciali: il mondo tecnologico mette a disposizione per gli spettacoli tutti i suoi mezzi straordinari. Dante quest’anno è stato celebrato in tutta la nazione con spettacoli altisonanti e ricchi di effetti speciali. Nei versi della Commedia di Dante ho sempre riconosciuto un fascino particolare che va al di là dei risultati di studiosi e critici che hanno radiografato ogni immagine, parola, significato e simbolo e anche al dì là della metrica, della struttura del verso, con buona pace della “comprensione”. Il fascino dei versi danteschi sta, secondo me, (come per la maggior parte della grande poesia) nelle ombre nascoste dietro, dentro ed attorno alle parole. E per poterlo fare emergere è necessario affidarsi agli effetti speciali presenti nella voce umana. Per questo ho asciugato gli eccessi, eliminato il non necessario. Intendo trasmettere il senso più profondo delle opere che presento e il pubblico, ritengo, ha bisogno di un ritorno alla semplicità che non significa povertà di strumenti, ma al contrario, pienezza d’intervento. Spesso il vero spettacolo nasce quando si può evitare di spettacolarizzare e si punta alla ricerca dell’essenza e dell’essenziale. E la Divina Commedia è già uno spettacolo compiuto e completo. Negli anni scorsi ho realizzato delle performance sulla Divina Commedia chiamando in soccorso percussioni e musica sia con Pink Floyd (agosto 2015) che più recentemente con le antiche sonorità riproposte dalla chitarra di Salvatore Daniele Pidone (aprile 2019)”.

La serata, ad ingresso libero e posti limitati, si svolgerà nel rispetto delle norme anti Covid-19, sarà necessario esibire la propria Certificazione verde (Green Pass) in corso di validità, fornire le informazioni richieste e prenotare tramite posta elettronica (prenota.mgm@libero.it) indicando i dati anagrafici e un recapito telefonico o indirizzo di posta elettronica di ciascun prenotando, sarà obbligatorio indossare correttamente la mascherina e mantenere il distanziamento. Info: 333. 3337848.

Diventa il primo a commentare

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*