Al Giardino di Scidà, a Catania, incontro con i versi e le canzoni di Franco Battiato con Antonio Caruso, a cura del Centro Magma

Antonio Caruso - E ti vengo a cercare

A chiusura della programmazione estiva lo scorso 22 settembre il Centro culturale e teatrale Magma, diretto da Salvo Nicotra, ha organizzato una intrigante serata al Giardino di Scidà, in via Randazzo 27 a Catania, con i versi ed i brani di Franco Battiato, con protagonista Antonio Caruso e l’assistenza tecnica di Donatella Marù.

La serata, dall’intrigante titolo “E ti vengo a cercare”, si è svolta in circa 70 minuti, in una fresca serata di inizio autunno, grazie alla sensibilità dell’attore, autore e regista Antonio Caruso.

Un incontro ricco di sensazioni, di emozioni, di riflessioni profonde sul nostro essere ed il pubblico si è ritrovato immerso in un mare di brividi, ascoltando dalla voce, a tratti emozionata, di Antonio Caruso, l’omaggio al suo maestro Franco Battiato, fonte di ispirazione, compagno nel 2016 – con i suoi brani – in un viaggio fuori dal normale, oltre.

Antonio Caruso- Franco Battiato

La serata, davvero esclusiva ed emozionante, è stata strutturata in due parti. Nella prima Antonio Caruso ha interpretato un monologo composto con frasi tratte da brani quali ‘U Cuntu – Mesopotamia – Quand’ero Giovane – Fisiognomica Inneres Auge – Una Cellula – II Silenzio Del Rumore – Beta Da Oriente A Occidente – L’era Del Cinghiale Bianco – Up Patriots To Arms -Prospettiva Nievskj – Centro Di Gravita Permanente – Sentimiento Nuevo – Vite Parallele – Di Passaggio – Running Against Splendide Previsioni – I Numeri Non Si Possono Amare – Meccanica – II Ballo Del Potere – Gli Uccelli – Mutazione – Le Nostre Anime Anafase -L’ombrello e la macchina da cucire – Apparenza e Realtà Sui Giardini Della Preesistenza – La Torre – Caliti Junku New Frontiers -Leoncavallo – II Vuoto – Voglio Vederti Danzare – La Stagione Dell’amore – Tutto L’universo Obbedisce All’amore – Tramonto Occidentale – II Re Del Mondo – L’animale – Secondo Imbrunire -Povera Patria – Conforto Alla Vita, – Aurora – II Cammino Interminabile – Personalità Empirica – No Time No Space – Caffè De La Paix – Nomadi – Chanson Egocentrique – Arabian Song – Bandiera Bianca – No U Turn – Atlantide – Clamori – Fornicazione – Strani Giorni – Vite Parallele – Fortezza Bastiani – Ermeneutica – Shock In My Town – II Mantello E La Spiga – Ricerca Sul Terzo – Passacaglia.

Nella seconda parte Caruso ha invece letto i testi di alcune canzoni di Battiato come E ti vengo a cercare – Le aquile non volano a stormi Torneremo Ancora – Oceano di Silenzio – Stati di Gioia Segnali di vita – Io chi sono? – Niente è come sembra – Lode all’inviolato – Le sacre sinfonie del tempo – Come un cammello in una grondaia – La polvere del branco – Un irresistibile richiamo – Ero con te – il serpente – L’ombra della luce La cura – Haiku – Testamento.

Omaggio a Franco Battiato – “E ti vengo a cercare”

Applausi commossi, alla fine, del pubblico per l’emozionato interprete Antonio Caruso e per Donatella Marù che ha curato la parte tecnica della serata.

“La serata – ha dichiarato Carusoha avuto un taglio personale, perché personale è stata la scelta dei brani letti (scelta che per ragioni di durata ha comportato, purtroppo, anche delle rinunce). Ho scelto il Battiato più spirituale e più vicino a me rispetto al Battiato popolare, anche se operare in lui la divisione in modo netto è molto difficile, perché anche i brani popolari contengono messaggi spirituali. Questa serata al Giardino di Scidà è stata il modo a me più congeniale per esternare tutta la gratitudine a Franco Battiato. Prossimamente, con il Centro Magma di Salvo Nicotra, realizzeremo dalla serata “E ti vengo a cercare” un vero e proprio spettacolo teatrale”.

Diventa il primo a commentare

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*