Serie C, la Turris espugna il “Massimino”, Catania in dieci (espulso Russini) battuto 4-3

Catania-Turris: 3-4

Catania battuto al “Massimino” 4-3 da una cinica Turris. Etnei dal 38′ del primo tempo in dieci per l’espulsione di Russini. In rete per i rossazzurri Moro (doppietta) e Biondi. E’ stato un match quello di oggi pomeriggio, in un “Massimino” desolatamente vuoto, ricco di reti, ben sette, ma costellato da tanti limiti ed errori grossolani in entrambe le squadre per non parlare della lunga lista di ammoniti (soprattutto in casa Catania) e dei due espulsi , Russini ed il mister Baldini, sempre in casa rossazzurra. Dopo il pari di Catanzaro quindi si cade in casa ed è un ruzzolone che fa male per uno stato d’animo scoraggiato di tutto l’ambiente etneo e per una posizione di classifica che diventa sempre più drammatica. Gli etnei, infatti, dopo sei gare disputate sono terz’ultimi con 4 punti frutto di una vittoria, un pareggio e ben quattro sconfitte.

Tornando alla partita di oggi al “Massimino” c’è da dire che la sconfitta del Catania è figlia degli errori, alcuni davvero grossolani, del centrocampo e della difesa, considerando poi che l’avversario non era il Liverpool ma una squadra abile a ripartire e cinica davanti (anche se sono state almeno tre o quattro le occasioni clamorose sprecate davanti a Sala) ma in difesa – lo dimostrano i tre gol incassati – è tutt’altro che impenetrabile. Eppura la partita si era subito messa bene per il Catania che al 7′ era andato in vantaggio con il gol di Moro grazie ad un sinistro all’incrocio dal centro dell’area di rigore. Ma dopo solo un minuto all’8‘ la Turris riusciva a pareggiare: Giannone approfittava di una grave errore della retroguardia etnea con Ropolo entrava in area e batteva Sala. Arrivava poi l’espusione di Russini per doppio giallo ed al 46′ i campani ribaltavano il punteggio con Leonetti abile a concludere una bella azione scaturita dal cross di Giannone per l’inserimento di Varutti.  Il primo tempo si chiudeva sul 2-1 per la Turris. Prima di entrare negli spogliatoi l’arbitro espelleva per proteste il tecnico etneo Baldini.

Nella ripresa Turris che giocava in ripartenza ed al 52′ siglava il terzo gol: passaggio in area di Leonetti per Santaniello che batteva Sala. Il Catania reagiva ed usufruiva di un calcio di rigore realizzato al 56′ da Moro. L’entusiasmo durava poco in quanto la Turris al 65′ centrava la quarta rete: ripartenza veloce che portava Esempio al gol . Nel finale il Catania provava la rimonta e Biondi riusciva ad accorciare all’82′, raccogliendo la respinta di Perina su tiro di Pinto, ma era troppo tardi e dpo 5′ di recupero la Turris riusciva ad espugnare il “Massimino”. Per la società e per la squadra rossazzurra il momento è davvero difficile. E lunedì intanto c’è la trasferta in casa del Picerno.

Diventa il primo a commentare

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*