Tre denunciati dai poliziotti del Commissariato Borgo Ognina per furto e per resistenza a pubblico ufficiale, controllo nel rione Picanello

Controlli su strada della Polizia

I poliziotti del Commissariato di P.S. Borgo Ognina, hanno indagato due soggetti resisi responsabili del reato di furto. A far scattare le indagini la denuncia presentata dalla vittima del reato, la quale, giorni addietro, mentre si trovava davanti al proprio garage intenta a caricare del materiale da lavoro nel bagagliaio dell’autovettura di sua proprietà, si accorgeva che qualcuno aveva asportato il marsupio (contenente portafogli, soldi e numerosi effetti personali) che aveva riposto sul sedile anteriore. Formalizzata la denuncia, i poliziotti del Commissariato si mettevano subito sulle tracce degli autori del furto e, dopo aver attentamente analizzato i sistemi di videosorveglianza presenti nella zona del patito furto, riuscivano ad individuarli in due soggetti di 28 e 30 anni, già noti alle forze di polizia per i numerosi precedenti penali annoverati. Questi ultimi, infatti, approfittando della distrazione della vittima, intenta a riporre del materiale da lavoro nel bagagliaio, con mossa fulminea afferravano il marsupio riposto sul sedile anteriore per poi allontanarsi velocemente a bordo di uno scooter.

Nell’espletamento del servizio di controllo del territorio, i poliziotti del Commissariato Borgo Ognina, hanno denunciato un soggetto venticinquenne per il reato di . Il personale in servizio di volante mentre si trovava a transitare all’interno del rione Picanello, ad un tratto notava un soggetto sospetto a bordo di uno scooter. Al giovane veniva immediatamente intimato l’alt ma questi, anziché ottemperare, si dava a precipitosa fuga, compiendo una serie di manovre azzardate al fine di seminare gli agenti ed eludere il controllo. I poliziotti si mettevano subito sulle tracce del giovane e, dopo un lungo inseguimento, riuscivano a bloccarlo. Pertanto, l’uomo veniva denunciato per il reato di resistenza a pubblico ufficiale e sanzionato per guida senza patente e mancanza di copertura assicurativa. Il veicolo utilizzato per la fuga veniva invece sottoposto a sequestro.

Nell’ambito di mirati servizi volti a contrasto dell’illegalità diffusa, personale del Commissariato Borgo Ognina, unitamente a pattuglie del Reparto Prevenzione Crimine, ha effettuato un controllo straordinario del territorio nel rione Picanello. Nel corso del servizio sono state controllate 30 persone, 14 veicoli e comminate diverse sanzioni per violazioni del codice della strada. Due i motoveicoli sottoposti a fermo ammnistrativo per guida senza patente e mancanza di casco. I controlli hanno riguardato anche alcuni soggetti sottoposti alla misura degli arresti domiciliari, determinando la denuncia per evasione di un trentaquattrenne di nazionalità Romena, non trovato a casa al momento del controllo.

Diventa il primo a commentare

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*