A2/M, la Copral Muri Antichi supera senza problemi 13-6 l’Acquachiara Napoli

La Copral Muri Antichi non sbaglia davanti al proprio pubblico riuscendo ad avere la meglio sulla giovane formazione dell’Acquachiara. Seconda vittoria in altrettante partite per i ragazzi di Kovacic, la prima in casa in questo campionato. Una vittoria meritata e voluta da parte dei Muri che hanno amministrato per gran parte del match. Soltanto nel secondo parziale c’è stato uno scatto d’orgoglio ospite, spento sul nascere da Camilleri e compagni che proseguono ancora imbattuti dopo due partite.

LA PARTITA. I Muri iniziano a fare subito sul serio andando al gol con precisione e cinismo grazie a Nicolosi con l’uomo in più e Camilleri. Angeloni ricuce lo svantaggio ma Muscuso realizza ancora in superiorità. È nel secondo parziale che l’Acquachiara inizia a trovare più fiducia. Il portiere para con continuità e l’attacco inizia a girare fino al recupero della parità (4-4). Nel momento di meno lucidità però la Copral riprende in mano le redini dell’incontro e lo fa soprattutto con un immarcabile Camilleri. Prima su rigore e poi con colpi da biliardo dalla distanza, ben coadiuvato da un ottimo Muscuso e da un utilissimo Zovko, riesce a trascinare i suoi fino al 9-4 con un 5-0 di parziale mortifero per la squadra ospite, che con coraggio prova a restare aggrappata al match (due gol di Musacchio per il 9-6). Il quarto e ultimo parziale suggella la vittoria in casa Muri Antichi con Camilleri che raggiunge quota 6 gol e Lazzara che nel finale si fa valere con delle belle parate.

LE INTERVISTE. “E’ bello poter continuare a vincere – ammette Spinnicchia – in casa contiamo di fare sempre il meglio possibile. Oggi abbiamo avuto qualche piccolo passaggio a vuoto ma la mole di gioco creata mi fa sperare in maniera più che positiva per le prossime gare. Siamo molto contenti di rivedere il nostro pubblico che ci ha sostenuto. Ho voglia di vedere sempre di più all’opera questa squadra e sono sicuro che siamo in crescita. Faccio i complimenti al mister e a tutti i ragazzi per la vittoria”.

“All’inizio c’è stato un ottimo approccio alla partita – dichiara Kovacic – abbiamo amministrato la gara come volevamo, poi quando loro sono tornati a contatto i miei ragazzi hanno capito di essere più forti e siamo riusciti ad allungare con un ottimo parziale. Abbiamo fatto meglio in difesa rispetto alla scorsa partita, ma ripeto che ancora c’è tanto tempo per poter migliorare e sono sicuro che pian piano i ragazzi assimileranno bene la mia tattica. Prossima partita? Noi pensiamo sempre a vincere”.

COPRAL MURI ANTICHI-ACQUACHIARA ATI 2000 13-6

COPRAL MURI ANTICHI: G. Spampinato, A. Scebba, V. Nicolosi 3, D. Zovko, P. Impellizzeri, M. Marangolo, S. Camilleri 6, S. Longo 1, A. Fiorito, V. Belfiore, L. Muscuso 3, A. Schiliro’, P. Lazzara. All. Kovacic.

ACQUACHIARA ATI 2000: C. Alvino, P. Musacchio 2, G. Di Leva, N. Marinkovic, Fabio Angelone 1, A. Barela, Francesco Angelone 1, M. Aiello 1, M. Gargiulo, D. De Gregorio, M. Rocchino, G. Giello 1, A. Gargiulo. All. Fasano.

Arbitri: Braghini e Fusco

Note. Parziali: 3-1 1-3 5-2 4-0 Usciti per limite di falli Schilirò (M), Musacchio (A) e Nicolosi (M) nel quarto tempo. Superiorità numeriche: Muri Antichi 3/10 + tre rigori e Acquachiara 3/13 + due rigori. Alvino (A) para un rigore a Camilleri (M) nel primo tempo. Spampinato (M) para un rigore ad Aiello (A) nel quarto tempo. Spettatori 120 circa.

Diventa il primo a commentare

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*