Covid 19, dal 27 novembre fino alla festa dell’Immacolata vaccinazioni anche a Palazzo degli Elefanti

Polo vaccinale in Municipio

Per contribuire ulteriormente alla campagna di vaccinazione, il sindaco Salvo Pogliese d’intesa con il commissario anticovid per l’area metropolitana Pino Liberti, ha stabilito che da sabato 27 novembre a mercoledì 8 dicembre, i locali dell’Urp di Palazzo degli Elefanti diventino hub vaccinale. 

La grande adesione registrata nelle scorse settimane alla decisione di consentire ai cittadini di vaccinarsi nel Municipio, ha convinto il sindaco anche nella qualità di massima autorità sanitaria locale e il responsabile della struttura commissariale per il contrasto al covid-19, a dare continuità all’esperimento del polo vaccinale nel centro storico cittadino. Dalle ore 9 alle 18 per 11 giorni, senza soluzione di continuità, medici dell’Asp 3, assistiti da equipe di informatici e psicologi, saranno disponibili a somministrare il siero, secondo la dose necessaria per ciascun paziente, sia essa la prima, seconda o terza, senza necessità di prenotazione.   

“L’iniziativa -ha detto il sindaco Salvo Pogliese– mira a rafforzare il contrasto al virus e la tutela della salute pubblica, quale contributo aggiuntivo alla nuova fase della campagna vaccinale nazionale, per fermare la recrudescenza numerica dei contagiati e dei ricoveri, ma anche dei decessi che negli ultimi giorni registrano una netta crescita. I cittadini mostrano di apprezzare la decisione di trasformare gli uffici comunali dell’Urp, a piano terra della sede istituzionale di palazzo degli elefanti, tanto da fare registrare anche 80/90 vaccinazioni al giorno, numeri che contiamo di aumentare nell’interesse di garantire la salute pubblica dei cittadini, coerentemente alle linee guida regionali di approntare oltre a quelle preposte, strutture vaccinali di prossimità. Una direttiva che il commissario Liberti esegue con particolare puntiglio e determinazione e a cui  abbiamo sempre dato convintamente la nostra massima collaborazione”.       

Diventa il primo a commentare

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*