Serie A2, la Copral Muri Antichi batte 14-6 il Sori e si conferma capolista del torneo

Una prova maiuscola, degna di una squadra che occupa la prima posizione in classifica per la Copral Muri Antichi che vince ancora e lo fa in maniera più che convincente contro Sori. I ragazzi di Kovacic sono stati pressoché impeccabili e partita dopo partita stanno mostrando sempre più affiatamento. Stavolta a farne le spese è stata Sori, che già nel primo parziale è stata costretta ad inseguire senza riuscire ad impensierire più di tanto i Muri.

Ottime percentuali con l’uomo in più, attenzione in difesa e bel gioco, sono queste le prerogative che hanno permesso alla Copral di conquistare i tre punti.

LA PARTITA. Partono bene i Muri Antichi che possono contare sul rientrante Spampinato tra i pali che in avvio chiude bene in un paio di occasioni. Camilleri e Zovko su assist di Scebba in apertura spianano la strada alla Copral, che allunga ancora con Scebba, Longo e Camilleri in superiorità. Il primo gol degli ospiti arriva in avvio di secondo parziale ma i Muri Antichi sono ampiamente in controllo a allungano fino al 7-1 con Longo e Belfiore. Nel terzo parziale una flessione fisiologica dei Muri permette a Sori di provare l’ultimo disperato assalto con Mugnaini e Cocchiere (8-6). Nel quarto la Copral decide nuovamente di prendere in mano le redini dell’incontro dilagando con un eloquente 6-0, dove c’è spazio per un ispiratissimo Scebba e un ottimo Longo. Nel finale l’espulsione per brutalità di Cocchiere non macchia una prestazione esaltante per i Muri che chiude con la ciliegina del gol su rigore da parte del classe 2004 Andrea Nifosì al suo esordio in serie A2.

LE INTERVISTE. “Una prova maiuscola di tutta la squadra – dichiara soddisfatto il presidente Luigi Spinnicchia – siamo ben preparati fisicamente e a parte un piccolissimo passaggio a vuoto non abbiamo dato impressione di avere problemi. Difficile dire chi tra i ragazzi si è messo in luce perché è stata una prova di grandissimo livello. Non posso non citare però Andrea Nifosì che ha bagnato il suo esordio con un gol. Se questo è il suo esordio c’è da sperare davvero bene. Ognuno dei ragazzi ha dimostrato il suo valore, stiamo vivendo un gran momento, ci stiamo divertendo e siamo grande fiducia”.

“Abbiamo avuto un ottimo approccio alla partita – afferma coach Zeljiko Kovacic – i ragazzi hanno dato il massimo sia in difesa che in attacco. Nel terzo periodo loro sono tornati vicini, alla fine i nostri giocatori di maggior esperienza hanno gestito bene. Sori ha dimostrato di saper giocare, forse erano più stanchi di noi ma siamo rimasti concentrati. Io non dico di volerle vincere tutte ma voglio vincere sempre la prossima partita”.

COPRAL MURI ANTICHI-FUTURENERGY RINNOVABILE R.N. SORI 14-6

COPRAL MURI ANTICHI: G. Spampinato, A. Scebba 4, V. Nicolosi 1, D. Zovko 1, P. Impellizzeri, M. Marangolo, S. Camilleri 3, S. Longo 3, A. Nifosì 1, V. Belfiore 1, L. Muscuso, A. Schilirò, P. Lazzara. All. Kovacic.

FUTURENERGY RINNOVABILE R.N. SORI: A. Benvenuto, Giovanni Congiu, M. Giordano 1, M. Mugnaini 2, A. Viacava, E. Cocchiere, M. Cappelli 1, F. Mauceri, G. Cocchiere 2, G. Penco, M. Morotti, Giosue’ Congiu, S. Benvenuto. All. Ferreccio.

Arbitri: Iacovelli e Vildacci.

Note. Parziali: 5-0, 2-2, 1-4, 6-0. Usciti per limite di falli: Giordano (S), Cappelli (S) nel quarto tempo. Superiorità numeriche: Muri Antichi 8/13 + 1 rigore, Sori 2/10 + 1 rigore. Ammonito nel secondo tempo il tecnico Kovacic (MA). Espulsi nel quarto tempo per brutalità Cocchiere (S), per comportamento scorretto Nicolosi (MA).

Diventa il primo a commentare

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*