“Il profumo della libertà” di Giovanna Giordano il 12 dicembre a Catania

La scrittura di Giovanna Giordano è come una lucciola: brilla davanti ai nostri occhi e ci incanta, tanto che siamo costretti a seguirla, come la luce di un faro intermittente che ci indica una terra lontana.

Ci sono voluti anni – il suo ultimo libro, Il mistero di Lithian, è del 2004 – tanti articoli e una candidatura al premio Nobel per la letteratura dal 2020 per avere tra le mani un nuovo romanzo di quest’autrice unica nel panorama letterario italiano.

Il profumo della libertà segna il suo ritorno alla narrazione, e sarà tradotto in ebraico, greco, inglese, olandese, spagnolo, catalano e portoghese. Mondadori riproporrà tutte le sue opere.

Con la storia dell’eroe gentile Antonio Grillo e del suo viaggio verso l’America, Giovanna Giordano riprende temi a lei cari e ci trasporta nel suo mondo favoloso. I ricordi di famiglia e i profumi della Sicilia prendono vita attraverso la sua fervida immaginazione, diventando personaggi, luoghi e mondi fiabeschi, dalle forme sempre nuove e inaspettate.

E’ così che entrando in questo mondo di meraviglie ci si ritrova a ragionare con leggerezza e quasi senza accorgersene, su temi serissimi: la libertà, la giovinezza, la diversità, la ricerca del significato del nostro essere al mondo.

Un viaggio caleidoscopico, durante il quale ogni lettore troverà un dettaglio, una frase, un’immagine che sentirà scritte apposta per lui. Come dice la voce narrante de Il profumo della libertà:

I sogni sono sempre diversi. Ogni testa un sogno suo.

E riuscirà a vedere anche quello che non c’è

Non avere fantasie è una tragedia.

Il libro

Un giovane eroe gentile viaggia su una nave. Si chiama Antonio Grillo e ha vent’anni quando nel 1923 lascia la Sicilia per gli Stati Uniti. Ama Gesso, il suo paese natale, ma il richiamo dell’ignoto è troppo forte, impellente mettere le ali alla propria libertà.

In valigia porta pezzi della sua isola: la pietra pomice per la leggerezza, lo zolfo per l’energia e una federa con ricamata la scritta “siate sempre felici”.

Molti sono i miraggi e gli incontri nel turbine del viaggio di mare, ovunque Antonio cerca e trova la saggezza, più forte degli eserciti che marciano sul mondo, e prova tenerezza verso uomini e animali, da sempre leali compagni degli eroi.

Fra vulcani che affiorano dalle profondità dell’oceano, piratesse e brigantesse, molte isole e lune incrociate per mare, pagina dopo pagina l’eroe gentile affila le armi per affrontare la sua giovane esistenza. “Avrò vent’anni per sempre?” si domanda. Forse sì, se gli riesce di mantenere la sua candida visione.

L’autrice

Giovanna Giordano è nata a Milano e vive a Catania. Giornalista e giramondo, ha pubblicato tre romanzi: Trentaseimila giorni (premio Racalmare Sciascia 1997), Un volo magico e Il mistero di Lithian (premio Sciascia 2005). Con Il profumo della libertà – che sarà tradotto in ebraico, greco, inglese, olandese, spagnolo, catalano e portoghese – Giordano torna al romanzo dopo molti anni dedicati a quotidiani, arte e fotografia. Coltiva anche la sua campagna davanti alle isole Eolie.

 Catania Cruise Port

Catania Cruise Port (Catania Cruise Terminal srl) è la società che gestisce il terminal crociere di Catania dal 2011, offrendo operazioni di transito, inter-porting e homeporting e che, a partire da novembre 2016, è entrata a far parte della grande famiglia di Global Ports Holding, il più importante operatore indipendente di terminal crociere al mondo. Da sempre promotrice di eventi volti ad aprire il porto a nuove dinamiche di sviluppo e interazione con la città portuale di Catania, Catania Cruise Port si è opportunamente resa disponibile ad ospitare l’evento nella sua sede presso il molo Sporgente Centrale. Come affermato dal General Manager della società, Antonio Di Monte “Da secoli i porti sono luogo di approdo e transito di storie e leggende provenienti da tutto il mondo. Catania Cruise Port intende riavvicinarsi a queste celebri origini, riportando la cultura, nella sua forma più eccelsa e nobile, alle porte del mare”.

Diventa il primo a commentare

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*