Serie A3, la Sistemia Saturnia supera 3-1 il Marcianise

Era importante vincere. Non perdere terreno e non abbassare la guardia. Obiettivo raggiunto. La Sistemia Saturnia di Waldo Kantor ha ragione per 3-1 del Dist&Log Marcianise, arrivato al PalaCatania senza Tartaglione, Ndrecaj e Carelli.

Ad eccezione del secondo set, perso a 19 per un black out generale, la risposta è stata importante, la squadra non si è risparmiata, portando a casa l’intera posta in palio. In evidenza Manuele Lucconi, autore di 34 punti e del 61% in attacco, Cottarelli in cabina di regia, e la prova dei due centrali Smiriglia (7 muri punti, 13 punti) e Frumuselu (10 punti e 4 a muro). Ora la sosta consentirà di consolidare ulteriormente le certezze in allenamento in vista delle sfide di Coppa Italia del 26 gennaio e di sabato 29 contro Tuscania. 

PRIMO SET. La Sistemia Saturnia parte bene con Smiriglia e Zappoli che firmano i tre punti. Marcianise non si risparmia. La formazione castellese incontra qualche difficoltà. Tra gli ospiti i fratelli Libraro non si tirano indietro (i campani vanno avanti 9-11). Lucconi riesce a sbloccarsi e riportare la squadra sul meno due. Smiriglia anche dai nove metri firma l’ennesimo punto. Lucconi incamera due punti di fila che valgono il sorpasso (13-12) e prende sicurezza in battuta. Frumuselu e Smiriglia non sbagliano un colpo. Lo stesso Smiriglia a muro, dopo due attacchi di Lucconi, sigilla il set sul 25-20.

SECONDO SET. Partenza thriller nel secondo set. Marcianise accelera, la Sistemia non riesce a trovare la continuità necessaria per rispondere colpo su colpo (i campani guidano 10-3!). Kantor impiega Di Franco al posto di Zappoli. Appena chiamato in causa il giovane schiacciatore catanese risponde presente (13-6). Va in campo anche Battaglia al posto di Gradi. La Sistemia alza il ritmo, trova fiducia e, punto dopo punto, si riporta sotto (18-21). Ma due ingenuità e il punto di Enrico Libraro regalano al Marcianise il punto della parità.

TERZO SET. Kantor propone in campo il sestetto con Battaglia al posto di Gradi. La Sistemia parte bene, ma Marcianise capitalizza al massimo ogni occasione. La formazione di casa non può abbassare la guardia. Punto dopo punto i padroni di casa riescono ad agguantare il pari e operare il sorpasso. Lucconi e Smiriglia portano avanti la Saturnia al più 4. Lucconi e l’ace fortunoso di Zappoli lancia gli uomini di Kantor sul 19-12. Il set si chiude con un errore di Siciliano.

QUARTO SET. La Sistemia vuole chiudere i conti. Lucconi, dal due, è inarrestabile. Ma il Marcianise non si arrende facilmente. Proprio in battuta prova a recuperare con Faenza, ma ci pensa Lucconi a respingere ogni velleità di rimonta. Di Franco si fa trovare pronto. Zappoli scaraventa a terra il 22-19. L’ultimo punto di Lucconi decreta la vittoria per i castellesi.

Tabellino:

Sistemia Acicastello: Frumuselu 10, Cottarelli 2, Zappoli 9, Smiriglia 13, Lucconi 34, Gradi 1, Zito (L), Battaglia 2, Di Franco 4, Maccarrone, ne: Andriola, Vintaloro. All. Kantor.

Dist&Log Marcianise: Libraro A., Montò 12, Libraro E. 17, Cucino 5,  Vetrano 11, Vacchiano (L), Faenza 1, Siciliano 10, Bizzarro. All. Racaniello.

Arbitri: Sergio Pecoraro e Giovanni Ciaccio

Set. 25-20, 19-25, 25-13, 25-21.

I RISULTATI. Con.Crea Marigliano-Efficienza Energia Galatina rinviata; Wow Green House Aversa-Opus Sabaudia 3-0; Avimecc Modica-OmiFer Palmi 2-3; Leo Shoes Casarano-Falù Ottaviano rinviata; Aurispa Libellula Lecce-Shedirpharma Massa Lubrense 3-0; Sistemia Aci Castello-Dist&Log Marcianise 3-1
Riposa: Maury’s Com Cavi Tuscania.

La classifica Aurispa Libellula Lecce 32, Wow Green House Aversa e Sistemia Aci Castello 30, OmiFer Palmi 28, Maury’s Com Cavi Tuscania 27, Leo Shoes Casarano 26, Avimecc Modica 20, Dist&Log Marcianise 16, Shedirpharma Massa Lubrense e Opus Sabaudia 14, Falù Ottaviano 13, Efficienza Energia Galatina 4, Con.Crea Marigliano 1.

Note: 1 Incontro in meno: Maury’s Com Cavi Tuscania, Wow Green House Aversa, Leo Shoes Casarano, Opus Sabaudia, Con.Crea Marigliano; 2 Incontri in meno: Falù Ottaviano.

Diventa il primo a commentare

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*