Due arresti della Polizia per furto aggravato

Intervento Polizia

La scorsa notte personale delle Volanti veniva inviato in via Vittorio Emanuele, a seguito della segnalazioni di un furto in atto presso un esercizio commerciale. Sul posto veniva bloccato un uomo il quale, dopo aver infranto la vetrina di un negozio di articoli religiosi, aveva asportato alcune statuette raffiguranti Sant’Agata. L’uomo veniva, quindi, arrestato per il reato di furto aggravato e condotto in Questura per gli ulteriori adempimenti. Dell’avvenuto arresto veniva reso edotto il Pubblico Ministero di turno, che disponeva di sottoporre l’uomo agli arresti domiciliari, in attesa del giudizio direttissimo.

Sempre nel corso della notte scorsa, agenti delle Volanti intervenivano in via Dottor Consoli, dov’era stata segnalato un furto in atto presso un’abitazione, da parte di un soggetto che aveva scavalcato un muretto al piano rialzato per forzare la serranda della porta finestra di un centro estetico. Nonostante si fosse nascosto sotto una vettura in sosta per tentare di guadagnarsi successivamente la fuga, gli agenti individuavano e immediatamente e lo arrestavano per tentato furto aggravato.

L’indagato, un noto pregiudicato sottoposto alla misura di prevenzione della sorveglianza speciale di P.S., si presentava con delle abrasioni alla mano e, proprio sul balcone dal quale il malvivente voleva fare accesso al negozio, veniva rinvenuto uno scalpello che presentava delle tracce ematiche, a dimostrazione che era stato verosimilmente utilizzato per forzare la porta finestra del centro estetico.

Condotto in Questura, dei fatti veniva informato il Pubblico Ministero di turno, che disponeva di sottoporre il soggetto agli arresti domiciliari.

Diventa il primo a commentare

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*