Obiettivo centrato per la raccolta sangue straordinaria della Fratres Cem a Catania

Gli atleti del Catania Calcio alla donazione di sangue Fratres in piazza Università

Ha centrato il suo obiettivo, che era quello di avvicinare i cittadini catanesi alla donazione, la raccolta straordinaria di sangue su autoemoteca promossa dalla Fratres Territoriale Catania Enna Messina in piazza Università a Catania, nelle tre giornate che hanno preceduto la festa patronale in onore di Sant’Agata (2, 3 e 4 febbraio scorsi). Il numero che permette all’associazione di esclamare “missione compiuta” è quello delle oltre 30 pre-donazioni effettuate, ovvero l’idoneità alla futura donazione. Un dato incoraggiante, in linea con le aspettative della vigilia di reclutamento di nuovi donatori, che risulta ancor più significativo del dato delle tante sacche di sangue raccolte in piazza Università, grazie al gesto dei donatori abituali.

“Tutte le realtà, e la Fratres non è da meno, hanno la necessità di ripartire dopo il periodo pandemico che abbiamo attraversato e che, è l’augurio di tutti, sia presto solo un lontano ricordo – dichiara il Presidente della Fratres Catania Enna Messina, Angelo Salice – . Il futuro che immaginiamo noi come associazione di donatori di sangue, è quello di tornare a vivere giornate di raccolta di sangue affollate e animate come avveniva prima del 2020: significherebbe, di certo, il ritorno alla normalità, ma soprattutto che i centri trasfusionali non vivano più la crisi profonda di questi due anni in termini di approvvigionamento e, insieme a loro, quanti necessitino di una trasfusione, soprattutto i talassemici.

Al termine di questa tre giorni di raccolta sangue in piazza Università, mi corre l’obbligo di ringraziare per la collaborazione il Comune di Catania, nella persona dell’assessore alla Sanità Giuseppe Arcidiacono, e la quarta commissione consiliare “Igiene e sanità” nella persone della consigliera Sara Pettinato.

E poi il comitato per la festa di Sant’Agata e la sua presidente Mariella Gennarino, l’associazione Ristoworld che ha rifocillato i donatori offrendo loro la colazione, il Calcio Catania e il Volley Catania per aver aderito alla raccolta con una rappresentanza di atleti, Giuseppe Castiglia che non ha mai fatto mancare il suo sostegno alla Fratres e poi i volontari ed i donatori che si sono spesi per questo risultato tanto positivo”.

Diventa il primo a commentare

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*