Serie C Silver, l’Alfa Catania supera 95-79 il Cus Palermo

Vittoria sofferta. Conquistata con cuore e grinta. Partita tosta, difficile e dai toni agonistici elevati. L’Alfa Basket Catania si esalta nelle difficoltà e piega, con il finale di 95-79, il Cus Palermo nella sesta giornata di ritorno della Serie C Silver.

Il primo posto nel girone Azzurro è ormai in “ghiaccio”. Sabato 19 febbraio ultima sfida della prima parte della stagione, in casa, contro la Nuova Pallacanestro Marsala.

Al Leonardo Da Vinci, gli alfisti di coach Davide Di Masi hanno mandato un segnale chiaro a tutte le avversarie. L’Alfa c’è. Lotta, combatte, estrae dal cilindro una prova maiuscola resistendo al tentativo di rimonta dei palermitani nel terzo parziale. Quando il gioco si fa duro, i duri cominciano a giocare… I primi due parziali sono un dominio rossazzurro (31-21 e 51-47 i punteggi). Nel terzo quarto di gioco la sfida si infiamma.

Palermo non ci sta. Rosicchia punti su punti ai catanesi arrivando anche sul +4. Sul parquet aumenta l’intensità. Gioco corretto con qualche duro scontro. Ne fanno le spese Daniel Arena e Marco Consoli. Quest’ultimo vola a terra dopo un contrasto con Andrè facendo temere il peggio. Il capitano alfista, prontamente soccorso dallo staff medico, esce tra gli applausi del “suo” pubblico. Solo una contusione fortunatamente.

L’Alfa Basket Catania non si scompone. Nel finale, Marco Pennisi insieme con Luciano Abramo, trascina la squadra alla vittoria. Un successo di gruppo, firmato dallo spirito e dal grande cuore Alfa. Ottime prestazioni di Consoli, Arena, Whatley, Corselli, Pappalardo, Abramo e Pennisi.

Tabellino

ALFA BASKET CATANIA    95

CUS PALERMO                 79

Alfa Basket Catania: Di Stefano ne, Sortino, Arena 15, Corselli 9, Consoli 6, Whatley 16, Pennisi 14, Pappalardo 9, Cantarella, Delia ne, Barletta ne, Abramo 26. Allenatore: Di Masi.

Cus Palermo: Pirrera 23, Muratore 17, Andrè 11, Fontana ne, Calandra 3, Ajola 12, Guzzardi ne, Bonanno 9, Inzerillo, Greco, Cerasola 4. Allenatore: Catania.

Arbitri: Sciliberto e Gazzara di Messina.

Parziali: 31-21, 51-47, 65-63.

Diventa il primo a commentare

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*