Campionati interregionali, il 6 marzo quattro squadre siciliane nei tornei dell’Area Sud: in C (Palermo), nell’under 19 (Cus Catania) e nell’under 17 (Cus Catania e Ragusa)

Cus Catania under 17

Domenica 6 marzo, scatterà la seconda fase con i campionati interregionali, che vedranno protagoniste quattro squadre siciliane nei tornei dell’Area Sud di Serie C, Under 19 e Under 17. Le quattro protagoniste che rappresenteranno la nostra isola sono: il Rugby Palermo in Serie C, il CUS Catania nel torneo Under 19, ancora il CUS Catania e il Rugby Ragusa Union nell’Under 17. Un nutrito gruppo di squadre che certifica la bontà del lavoro svolto anche quest’anno, nonostante le difficoltà legate alla pandemia, dalle rappresentative siciliane.

La compagine palermitana, inserita nella Poule 1 della Serie C insieme a Tigri Bari, Napoli Afragola, Arechi Rugby, Bros Rugby e Benevento, farà il suo esordio domenica prossima in trasferta, a Salerno, contro l’Arechi. I cusini dell’Under 19 di Michele Amore che contano sull’importante collaborazione dell’Amatori 1963 guidata dal prof. Totò Trovato, invece, nella Pool A dell’Area 4, se la vedranno con Fiamme Oro, Experience L’Aquila e Napoli Afragola; domenica prossima è in programma l’esordio casalingo alle 11.30 contro i partenopei. Il torneo interregionale Under 17, invece, inizierà domenica 13 marzo, sebbene le due squadre siciliane esordiranno entrambe il 20 marzo, alla seconda giornata, dopo il turno di riposo che osserveranno alla prima di campionato. Il Ragusa Rugby è inserito nel Girone A insieme a Lazio Rugby, Fiamme Oro, Napoli Afragola e L’Aquila Rugby e giocherà la prima sfida affascinante in casa contro le Fiamme Oro; il CUS Catania di Giulio Di Mauro, nel Girone B, se la vedrà con Capitolina, Roma Sud, Experience L’Aquila e Partenope Rugby, contro cui esordirà sul terreno di gioco della Cittadella universitaria.

Tutta la soddisfazione e un doveroso in bocca al lupo nelle parole del presidente del Comitato regionale Sicilia FIR, Gianni Saraceno: “Dopo l’incertezza di mesi passati finalmente torniamo a parlare di rugby giocato. E lo facciamo nel migliore dei modi, augurando i migliori successi alle quattro formazioni siciliane che hanno meritato sul campo il passaggio alle fasi interregionali. Sono sicuro che sapranno farsi valere nei rispettivi gironi. Giocatori, tecnici e società, che in questi mesi hanno lavorato con grande impegno, avranno la possibilità di competere in un contesto stimolante e sicuramente sapranno cogliere l’opportunità per una crescita su tutti i fronti con il sostegno di tutto il rugby siciliano.”

Diventa il primo a commentare

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*