Un 8 marzo Ugl Catania con 10 ritratti di personaggi femminili celebri per le loro imprese

E’ stato un 8 marzo dedicato alle donne passate alla storia per le loro vite speciali, quello organizzato dalla Ugl Ufficio provinciale Pari opportunità di Catania attraverso l’evento “Per le donne con le donne” che si è tenuto nella sala conferenze di “Villa Fortuna” ad Aci Trezza.

L’avvocato Cettina Marcellino, la dirigente sindacale della federazione Ugl Salute Maria Luisa Caligiore e la psicosessuologa Susanna Basile, coordinate dalla responsabile dell’Ufficio Giusy Fiumanò, si sono alternate negli interventi incentrati su 10 ritratti di personaggi femminili che, con le loro imprese, anche a costo di rompere gli schemi della società del loro tempo hanno impresso una svolta nella conquista dei diritti delle donne.

Dalle scienziate Rosalind Franklin, Marie Curie e Rita Levi Montalcini, passando per le sante Ildegarda di Bringen, Giovanna D’Arco, Teresa D’Avila e per le siciliane Maria Paternò, Franca Viola, Andreana Sardo, fino a Tina Lagostena Bassi, è stato un excursus lungo secoli che ha evidenziato la forza e la determinazione delle donne stesse, spesse volte anche a costo di perdere la vita.

Durante la manifestazione non è mancato un pensiero per tutte le donne che attualmente sono coinvolte, loro malgrado, nel conflitto tra Ucraina e Russia e per le vittime di questa terribile condizione sulla quale anche la Ugl invoca l’immediata fine delle ostilità, per la pace tra le nazioni.

Presenti all’incontro anche l’assessore comunale alle Pari opportunità del Comune di Aci Castello Anna Grasso che, nel portare i saluti del sindaco Carmelo Scandurra, ha ricordato come l’Amministrazione comunale castellese è sempre in prima linea su quello che sono le tematiche che riguardano le donne nelle varie declinazioni che le vedono protagoniste nella vita quotidiana, nonché il presidente della Pro Loco di Aci Castello Massimo Pellegrino.

Il segretario territoriale della Ugl di Catania Giovanni Musumeci, portando i saluti ed i complimenti per l’iniziativa da parte dell’assessore comunale alle Pari opportunità di Catania Barbara Mirabella, ha confermato come l’organizzazione sindacale è sempre attenta alle questioni che ogni giorno interessano il mondo femminile, tramite l’impegno costante anche delle tante sindacaliste che con orgoglio portano avanti il nome della Ugl nella difesa dei diritti e per una sempre più incisiva affermazione del ruolo della donna nella società.

Nel suo intervento, infine, Giusy Fiumanò si è soffermata sulla “Giornata internazionale delle donne”, nel suo significato e nel valore che questa ricorrenza porta con sé negli anni. La responsabile dell’Ufficio provinciale Ugl pari opportunità, citando le parole pronunciate dal segretario generale della Ugl Francesco Paolo Capone sul tema di quest’anno “Le donne in un mondo del lavoro che cambia”, ha evidenziato la necessità di porre in essere politiche attive efficaci e inclusive perché c’è bisogno di donne che lavorano con gli stessi trattamenti salariali e di carriera riservati agli uomini, operando contro ogni discriminazione nella società e nei contesti lavorativi dove c’è ancora uno squilibrio non più tollerabile.

Prima della conferenza, infine, la Ugl etnea ha voluto rendere omaggio alla giovane Vanessa Zappalà con la deposizione di un mazzo di fiori sul Lungomare dei Ciclopi, proprio nel luogo dove è stata barbaramente uccisa, oltre che un minuto di silenzio anche in memoria di tutte le vittime di femminicidio.

Diventa il primo a commentare

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*