Bimbi e famiglie in festa alla Biblioteca Bellini nella giornata conclusiva del progetto “Leggo, racconto, scrivo”

L'iniziativa

Grande partecipazione di bambini, ragazzi e famiglie alla festa che la Biblioteca Bellini ha accolto sabato per la conclusione del progetto “Leggo Racconto Scrivo” finanziato dal Centro per il libro e la lettura del Ministero della Cultura. L’evento, organizzato da “Le città invisibili”, corona il cantiere creativo promosso nei mesi scorsi dal Comune di Catania, con l’assessore alla Cultura Barbara Mirabella, il direttore Paolo Di Caro, la responsabile della posizione organizzativa Sabina Murabito, e realizzato da “Le città invisibili” e “Manomagia”.
Per tutto il pomeriggio di sabato la biblioteca comunale è stata trasformata in un grande luogo di aggregazione e intrattenimento con protagonisti i giovanissimi studenti nelle vesti di lettori, interpreti, animatori impegnati nelle varie stanze in giochi, letture, mostre e teatro con il pieno coinvolgimento dei genitori.
Molto articolata la presentazione della favola “Il Seme perduto”, risultato di un laboratorio creativo curato da Mario Giuffrida e dalla squadra de “Le città invisibili”, tradotto in un accattivante libro illustrato (Splen edizioni) che contiene anche la favola “Roccomomò”, realizzata dal laboratorio di “Manomagia”, in distribuzione in biblioteca. Una conclusione gioiosa per un progetto che ha contribuito ad avvicinare alla lettura bambini e ragazzi in età scolare, a contrastare la povertà educativa, a favorire la frequentazione delle aule della biblioteca come luoghi di condivisione, crescita, confronto, relazioni.

Diventa il primo a commentare

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*