Al Palazzo della Cultura di Catania in presenza la 23^ “Giornata Mondiale della Poesia”

Orazio Indelicato , curatore dell'iniziativa (Ph. Ester Privitera)

E’ finalmente tornata in presenza, dopo due edizioni rigorosamente telematiche, la 23^ “Giornata Mondiale della Poesia” indetta dall’Unesco. L’iniziativa si è svolta lo scorso lunedì 21 marzo nella cornice dell’auditorium Concetto Marchesi del Palazzo della Cultura, coorganizzata dal Centro culturale e teatrale Magma di Catania e dal Comune – Assessorato alla Cultura, in collaborazione con la “Bottega della Poesia – Leggiautori”.

Giornata Mondiale della Poesia

L’appuntamento al Palazzo della Cultura, curato da Orazio Indelicato, responsabile della “Bottega della Poesia – Leggiautori” e da Salvo Nicotra, direttore del Centro Magma, ha fatto registrare la presenza di numerosi partecipanti che non hanno voluto mancare all’appuntamento con la poesia, soprattutto per i delicati momenti che stiamo vivendo, tra una pandemia ancora presente e le tristi notizie di guerra. Dopo le due esperienze in rete, nel 2020 e nel 2021, la “Giornata Mondiale della Poesia”, tornata in presenza, ha visto l’intervento di numerosi poeti che, come tradizione dell’iniziativa, sono stati chiamati a leggere le proprie composizioni e ad ascoltare quelle degli altri. Questi i poeti presenti all’iniziativa: Patrizia Cava, Caterina De Martino, Davide Di Martino, Letizia Tatiana Di Mauro, Maria Grazia Falsone, Alfio Guzzetta, Santina Lazzara, Eleda Malacasa, Alfio Murabito, Renato Pennisi, Gaetano Privitera, Giovanni Reitano, Francesco Rizza, Rosalda Schillaci, Grazia Scuderi, Salvatore Solarino, Angelo Squillaci, Gianmaria Tesei, Melo Zuccaro.

Orazio Indelicato, Salvo Nicotra, l’asssessore Barbara Mirabella – Ph. Ester Privitera

Presente quest’anno, con il suo entusiasmo, l’assessore comunale alla Cultura Barbara Mirabella che ha messo a disposizione l’incantevole location del Palazzo della Cultura e con gli organizzatori dell’evento ha ribadito l’importanza dell’iniziativa. “Quello con la poesia rimane un momento imperdibile – ha sottolineato l’assessore Mirabellaed io stessa con la mia presenza ho voluto dare la giusta importanza ad una iniziativa portata avanti da anni, con impegno e perseveranza e che in questi frangenti così delicati ha un valore importantissimo. Poesia per riflettere sui fatti di cronaca, sui nostri sentimenti o ricordi e su come possiamo rendere più giusto il nostro modo di vivere”.

Alla fine, dopo intense letture e riflessioni, il curatore Orazio Indelicato e Salvo Nicotra hanno dato appuntamento a tutti al prossimo anno con la 24^ edizione della “Giornata Mondiale della Poesia”, magari ritornando alla Sala Magma di via Adua 3, storica sede delle manifestazioni dedicate alla ricorrenza.

Da sinistra: Guzzetta, Indelicato, Mirabella, Nicotra, Privitera

“E’ stato bello ritornare in presenza ed in un luogo così prestigioso come il Palazzo della Cultura – ha ribadito Salvo Nicotraritrovando tutti quegli amici che ci seguono sin dalla prima edizione. Il momento particolare che stiamo attraversando ci porta ad affidarci ancor di più alla cultura, alla poesia che dovrebbe sovrastare la violenza anche se non si può dimenticare che tanti poeti delle origini – e fra i maggiori e non solo delle origini – erano veneratori di Calliope. Lo spirito che aleggiava nel pomeriggio del 21 marzo al Palazzo della Cultura di Catania – in sintonia con quello di chi ha organizzato – era tuttavia ed inequivocabilmente rivolto al supremo valore della vita e del suo principale presupposto, la pace. Quest’anno il ritorno in presenza ci da speranza per le prossime iniziative. Tenteremo infatti di avvicinarci, prudentemente, a una certa “normalità e ad aprile, ad esempio, partiranno i concerti di “Fuorischema” con il Duo formato dalla soprano Stefania Pistone e dal chitarrista Daniele Pidone, ospiti dell’auditorium dedicato a padre Mannino dalla comunità parrocchiale di Santa Maria della Salute, in via Giannotta 41, a Catania”.

Foto di gruppo alla fine della manifestazione -Ph. Ester Privitera

Diventa il primo a commentare

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*