“Le cinque gocce Bibenda” ha premiato a Catania i migliori oli di Sicilia 2021

La Sicilia dell’olio extravergine d’oliva, in vetrina alla prima edizione siciliana de “Le cinque gocce Bibenda”, l’evento organizzato per la prima volta nell’Isola da Fondazione Italiana Sommelier. Eccellenze che tracciano un percorso ideale alla scoperta delle migliori cultivar che caratterizzano i vari territori olivicoli. A cominciare dall’Etna, circondata dai secolari ulivi di Nocellara etnea a quota Mille, dalle calde e fertili distese tra Siracusa e Ragusa che regalano una Tonda Iblea dalle eccellenti note sensoriali fino alle provincie di Agrigento, Trapani e Palermo,  dove la Nocellara del Belice esplode in fragranza ed armonia. Sono stati  25 i migliori oli selezionati e premiati per il raccolto 2021, che hanno ottenuto una valutazione da 91 a 100 centesimi, secondo Scuola e Metodo di Fondazione Italiana Sommelier. 

La manifestazione è stata anche l’occasione per raccogliere proposte, istanze e rilanciare progetti nel talk-show moderato dal giornalista Francesco Seminara, con ospiti il presidente dell’Istituto Regionale Vini e Oli di Sicilia, Sebastiano Di Bella e il prof. Benedetto Torrisi, docente di Statistica Economica dell’Università di Catania e i tanti produttori  intervenuti. 

“Sono felice perché questa è stata una delle prime occasioni di ritrovata socialità nel mondo del vino e dell’olio – ha commentato il presidente Fondazione Italiana Sommelier in Sicilia, Paolo Di Caro – Abbiamo messo insieme le eccellenze siciliane di questo prodotto straordinario che ancora molto ha da dare in termini di sviluppo e comunicazione del territorio la sfida è oggi quella di portare l’olio extravergine d’oliva ad un livello di percezione da parte del consumatore che sia molto diverso da quello che raccontano gli scaffali della grande distribuzione. I produttori che oggi abbiamo visto in questa sala lavorano sull’innovazione tecnologica, partendo dalla tradizione del territorio, dalla cultura e dall’identità. Molti di loro sono giovani, che hanno compiuto la scelta di non andare fuori dalla loro terra, ma di utilizzare l’agricoltura come volano di crescita economica e culturale”.

Tema centrale, la capacità di fare “rete” per affrontare i mercati nazionali e internazionali. “Un passo necessario – ha sottolineato Di Caro – il tradizionale individualismo siciliano deve diventare un ricordo e noi confidiamo sulle nuove generazioni, impegnate sul fronte della produzione e della commercializzazione dell’olio extravergine d’oliva, perché questo non sia più un auspicio ma una realtà”. 

L’agricoltore, dunque, in una veste moderna, custode della terra e delle tradizioni, capace di trasformare le terre lasciate dai  nonni,  in opportunità, “e anche un eroe”,  così, è stato definito il produttore, dai relatori “perché non è facile produrre olio extravergine d’oliva in territori difficili, dove gran parte del lavoro viene svolto manualmente – ha aggiunto  Di Caro – Io credo che questo aspetto  debba diventare un punto di  forza, che diventi  modello”.

A  concludere la serata, la degustazione degli oli premiati, accompagnato, come da tradizione da pane e vino.

L’elenco degli oli, raccolto  2021, premiati secondo BIBENDA:

AZIENDA AGRESTIS Olio EVO Monti Iblei Nettaribleo; CENTONZE Olio EVO Valle del Belice Case di Latomie; CINQUE COLLI Olio EVO Monocultivar Tonda Iblea; CUNZATILLU Olio Evo Monocultivar Tonda Iblea; DISISA Olio EVO Tesoro; DONNAFUGATA Olio EVO Tonda Iblea; FILARI DELLA ROCCA Olio EVO; FRANCESCO DI MINO Olio EVO Contrada Scintilia Monocult. Nocellara del Belice; FRANTOI CUTRERA Olio EVO Nocellara del Belice Salvatore Cutrera; FRANTOIO GALIOTO Olio EVO Monocultivar Tonda Iblea; GERACI Olio EVO Monocultivar Nocellara Bio; GUCCIONE Olio EVO Zahara; MANDRANOVA Olio EVO Monocultivar Nocellara; PLANETA Olio EVO Sicilia Tradizionale; SIGNORELLI Olio EVO Monov. Nocellara del Belice Foglie di Platino Bio; SIKULUS Olio EVO Don Peppino; TENUTA CAVASECCA Olio EVO Miscazzé; TENUTA VASADONNA Olio EVO Bio; TERRALIVA Olio EVO Tonda Iblea Cherubino Bio; TITONE Olio EVO Valli Trapanesi;  TRAVAGLIANTI Olio EVO Biologico.

La Fondazione Italiana Sommelier, nata nel 2013 dopo 52 anni di attività come Associazione Italiana Sommelier Roma’, anche proprietaria del marchio Associazione Italiana Sommelier dell’Olio, è membro di Worldwide Sommelier Association (W.S.A.), l’Associazione dei Sommelier nel Mondo, nata con lo scopo dichiarato di contribuire a migliorare la diffusione della cultura del vino e del cibo, riunendo in questo progetto 25 tra le più prestigiose associazioni del mondo coinvolte nel settore. La Fondazione Italiana Sommelier è anche editore da oltre trent’anni e pubblica, sotto il marchio di Bibenda editore, le edizioni di maggior successo che riguardano il vino e dintorni.

Diventa il primo a commentare

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*