Serie C, finisce 2-2 al “Viviani” la sfida tra il Catania e il Potenza, in rete per gli etnei Sipos nei primi minuti e Piccolo nel recupero

Potenza-Catania: 2-2

Gara emozionante oggi pomeriggio, con quattro reti, al “Viviani” tra il Potenza di Pasquale Arleo ed il Catania con in panchina Luciano Mularoni per la squalifica di Francesco Baldini. La partita si è chiusa dopo 96′ minuti sul 2-2 grazie al vantaggio immediato degli etnei con Sipos, che ha chiuso la prima frazione, la rimonta dei padroni di casa nella ripresa con Matino e Ricci e poi la rocambolesca rete al 95′ di Piccolo che ha regalato il pari ai rossazzurri.

Primo tempo di marca rossazzurra con Sipos e Moro molto mobili ed ospiti in vantaggio già al 4′: Sipos, solo in area e servito bene da Rosaia, batteva con un preciso tiro Marcone. In vantaggio il Catania ha continuato a pressare in ogni zona di campo con gli avversari disorientati da tanto movimento e velocità di manovra degli etnei. La squadra di Arleo, comunque, pur rischiando ha saputo chiudere bene su Greco e Moro. Nel finale di primo tempo, di marca Catania, Sipos si è mosso bene sul fronte attacco, ma prima dello scadere dei primi 45′ prezioso salvataggio di Ercolani sulla linea di porta. 

Nella ripresa il Potenza ha spinto di più ed il tecnico del Catania ha coperto gli spazi facendo entrare Russini per Simonetti anche per consentire agli etnei di sfruttare le ripartenze. Al 15′ pareggio del Potenza: sugli sviluppi di un calcio d’angolo Matino raccoglieva la respinta di Stancampiano su un colpo di testa e ribadiva in rete. Il Catania reagiva con Sipos ma il tiro veniva respinto da Matino. Ancora occasioni per gli ospiti con Sipos e Moro ma il portiere Marcone si opponeva. Al 30′ il Potenza ribaltava il risultato: Salvemini crossava per Ricci che di testa batteva Stancampiano per il 2-1. Padroni di casa che gestivano il vantaggio e Catania che provava con più fatica a costruire ,ma poi proprio nel recupero, al 95′, arrivava l’insperato pari etneo con Piccolo che riceveva in area da Russini e calciava al volo battendo Marcone. La partita si chiudeva sul 2-2 con qualche contestazione nel finale per la rabbia dei padroni di casa. Catania undicesimo con 44 punti, ad una lunghezza dalla Turris che domani giocherà ad Avellino ed etnei in attesa, domani, delle notizie che riguardano il passaggio della società rossazzurra all’imprenditore Benedetto Mancini. Da applausi a Potenza la presenza in tribuna dei 300 sostenitori della squadra rossazzurra, anche loro (soprattutto), ormai da tempo, in attesa di buone nuove in ambito societario.

Diventa il primo a commentare

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*