Sigilli della Polizia ad uno dei più noti circoli di “padel” della città privo delle prescritte autorizzazioni amministrative

Sigilli

Nei giorni scorsi personale dipendente del Commissariato di P.S. Sezionale “Borgo Ognina”, nel corso di un controllo amministrativo, ha sanzionato e posto sotto sequestro uno dei più noti e frequentati circoli sportivi di “padel” della Sicilia orientale. Dagli accertamenti esperiti durante l’attività di polizia, è infatti emerso che il circolo, uno dei primi ad aver importato il “padel” nella provincia di Catania, era privo delle prescritte autorizzazioni amministrative per il legittimo esercizio dell’attività, risultando pertanto totalmente abusivo sin dal 2017, anno della sua costituzione.

Il circolo di “Padel”

Dal controllo è altresì emerso che il circolo, costituito come società sportiva dilettantistica senza scopo di lucro, pur essendo fruibile anche ai non soci ed organizzando corsi e lezioni private pubblicizzate attraverso i canali social, non rilasciava alcuna ricevuta fiscale per i servizi resi, rendendo di fatto impossibile il tracciamento dei pagamenti degli avventori. I sigilli sono stati apposti anche ad un’area adiacente ai campi di gioco, adibita a parcheggio per i giocatori. Inoltre, due dipendenti addette alla reception, la cui posizione lavorativa è al vaglio dell’Ispettorato del Lavoro, venivano soprese dai poliziotti senza le prescritte mascherine di protezione, venendo così sanzionate per la violazione della normativa volta al contenimento della pandemia da Covid-19. Per tutte le violazioni riscontrate venivano irrogate sanzioni pecuniarie per un totale di circa 9000 euro.

Diventa il primo a commentare

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*