“Fame blu” di Viola Di Grado presentazione 28 aprile Centro Zo Catania

Il Centro Zo

Giovedì 28 aprile, alle ore 17.30, Zō Centro Culture Contemporanee di Catania ospita la presentazione editoriale, organizzata dalla libreria Cavallotto per l’edizione 2022 de “Il maggio dei libri”, di “Fame blu”, l’ultimo romanzo, edito da La nave di Teseo, della scrittrice catanese Viola Di Grado. L’autrice dialogherà con Giuseppe Raniolo.

Dopo aver perso il fratello gemello, un’italiana solitaria lascia Roma e si trasferisce a Shanghai, la città dove lui sognava di vivere e aprire un ristorante. Lì, mentre insegna italiano ai cinesi, incontra una ragazza enigmatica: Xu. Anche Xu è in fuga da un passato turbolento: un padre violento, una madre evanescente, una famiglia numerosa che la voleva maschio. Accomunate da una solitudine che somiglia a una fame implacabile, le due ragazze si avvicinano sempre più l’una all’altra, divise tra il bisogno di affetto e la tentazione oscura di superare il limite oltre il quale il linguaggio si disgrega e l’eros diventa divoramento. Tra fabbriche tessili abbandonate e mattatoi degli anni ’30 scoprono una dimensione estrema in cui mordersi, appropriarsi dell’altra, è parte essenziale del rito amoroso. In una Shanghai tentacolare e aliena che contiene ogni altra città e ogni altra storia, in cui le culture e i simboli dell’Asia si mescolano all’Europa, la ricerca dell’amore diventa un percorso vertiginoso in se stessi che annienta ogni tabù, ricordandoci i nostri sogni più bizzarri e potenti.

Viola Di Grado

La 34enne scrittrice catanese Viola di Grado si è fatta conoscere con “Settanta acrilico, trenta lana”, Edizioni e/o, del 2011, che vinse il premio Campiello Opera Prima e il premio Rapallo Carige Opera Prima, e che adesso, in concomitanza con l’uscita di “Fame blu”, viene ripubblicato da La nave di Teseo. Quel successo editoriale fu bissato da “Cuore cavo” del 2013, Edizioni e/o, finalista al PEN Literary Award di New York e all’International Dublin Literary Award. Con “La nave di Teseo” ha pubblicato “Bambini di ferro” del 2016 e “Fuoco al cielo” del 2019, vincitore del premio Viareggio Selezione della giuria. Vive a Londra, dove si è laureata in Filosofie dell’Asia Orientale. I suoi libri sono tradotti in diversi paesi.

Accesso: L’ingresso è consentito esclusivamente ai soggetti muniti di mascherina ffp2 e di green pass rafforzato. Ingresso: libero fino ad esaurimento posti. Zō Centro culture contemporanee: piazzale Rocco Chinnici, 6 – 95129 – Catania.

Diventa il primo a commentare

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*