Arrestato dalla Polizia trentatreenne per lesioni aggravate a medico dell’Ospedale Cannizzaro e per resistenza a pubblico ufficiale

Volanti

Nei giorni scorsi, agenti delle Volanti hanno arrestato in flagranza di reato un pregiudicato catanese di 33 anni, indagato per lesioni aggravate, commesse ai danni di un operatore sanitario, e per resistenza a pubblico ufficiale. L’operazione si riferisce a quanto occorso all’ospedale “Cannizzaro” dove, in piena notte, era stata segnalata la presenza di un uomo che, all’interno del pronto soccorso del nosocomio, aveva aggredito il medico e gli infermieri di turno.

Sul posto, sono immediatamente intervenute alcune pattuglie i cui componenti hanno subito rintracciato l’uomo il quale si presentava in evidente stato di alterazione psicofisica, continuando a inveire e proferire frasi minacciose, sia nei confronti degli stessi agenti, sia nei confronti del personale sanitario presente.

Atteso lo stato di agitazione del soggetto e le delicate circostanze relative al luogo in cui si svolgeva l’intervento, c’è voluta tutta la professionalità dei poliziotti per agire in sicurezza e per ristabilire la calma e solo dopo diversi minuti, e con non poche difficoltà, gli operatori della Volante hanno bloccato l’esagitato.

I primi accertamenti esperiti in loco hanno permesso di identificare l’uomo e di accertare che lo stesso, giunto al pronto soccorso per accompagnare il figlio, aveva aggredito con calci e pugni il medico di turno, causandogli un trauma cranico-facciale, verosimilmente perché infastidito dai tempi d’attesa del pronto soccorso. L’arrestato è stato condotto negli uffici della Questura e posto a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

Diventa il primo a commentare

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*