Gestione del verde imbarazzante nel quartiere Borgo-Sanzio, una jungla nei marciapiedi, l’ennesima segnalazione del Comitato Vulcania

Erbacce in via Imperia

Da tempo sono molte le segnalazioni dei residenti del quartiere Borgo-Sanzio sulla scarsa manutenzione ordinaria del verde in particolare il servizio di scerbamento, ovvero la rimozione di tutte le erbacce infestanti spontanee che crescono a margine delle strade e dei marciapiedi. In particolare nelle seguenti vie: Carducci, Siena, Imperia, C. Finocchiaro Aprile, R. Sanzio, Mimosa, Muscatello, Fleming, D’Aragona, A. Longo, Dei Miti, Caronda, D. Bramante, E. D’Angiò, Macchi, Pirandello, G. D’Annunzio, Monserrato, R.S. Secondo, V. Giuffrida, Cifali e altre vie. Di certo, urgono interventi. Il degrado dovuto alle erbe infestanti è sotto agli occhi di molti, anche al di fuori del quartiere in questione. Di erbacce incolte che crescono su molti marciapiedi e ai margini delle strade, nelle piazze e nelle aiuole, ce ne sono tantissime. In alcuni casi hanno preso il posto delle mattonelle mancanti e può capitare persino, laddove il marciapiede non è tanto largo, che per non inciampare bisogna necessariamente allungare il passo per scavalcare le erbe. Interviene sulla questione la presidente del Comitato, Angela Cerri: “Segnalazioni e richieste di interventi, arrivano anche dagli altri quartieri della città e zone limitrofe. La gestione cittadina è a dir poco imbarazzante sotto ogni punto di vista, ma in questi giorni ritengo doveroso soffermarmi sulla vergognosa situazione in cui versano alcune strade del quartiere dal punto di vista della gestione del verde pubblico sul servizio di scerbamento. Non esiste un programma di manutenzione ordinaria costante, ma solo interventi passati sporadici. Ogni angolo della città, ogni marciapiede, ogni strada, ogni siepe ed ogni aiuola, risultano totalmente abbandonate a se stesse, prive di manutenzione. Ogni anno, in questo periodo, la problematica emerge, ma quest’anno più degli altri è visibile lo stato in cui versa la nostra città. I cittadini reclamano più attenzione, ma soprattutto più manutenzione del verde e magari confidano nell’annunciato impiego dei percettori del reddito di cittadinanza da parte del Comune. E’ pertanto auspicabile un intervento di pulizia e rimozione delle sterpaglie. Chiediamo a chi di dovere di attivare in tempi brevi un pronto intervento. Tutto ciò al fine di garantire ai cittadini un quartiere più pulito e decoroso“.

Diventa il primo a commentare

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*