“Sicilia 35×50” del maestro Giuseppe Mario Frezza al “Moby Dick” di Catania

La Mostra

Inaugurata domenica 15 maggio, nello Spazio Moby Dick, in via Asilo S. Agata 35, a Catania, del presidente Carmelo Failla, la personale di pittura dal titolo “Sicilia 35×50” del maestro Giuseppe Mario Frezza, che fa rivivere la Sicilia con un percorso sui colori e odori ammalianti dei paesaggi siciliani per attraversare, come in un viaggio immaginario, “la Sicilia della memoria” in una misura insolita di tele cm. 35X50 da cui prende il titolo la mostra che è visitabile fino al 25 maggio, ad ingresso libero, nei giorni feriali dalle 16:00 alle 20:00.

Alcuni protagonisti della serata (Ph. Claudio Bonaccorsi)

Il Maestro Frezza ha voluto nell’occasione fare un’eccezione esponendo un’opera dedicata a Giovanni Verga in omaggio al Centenario (1922/2022) della sua dipartita, dal titolo “Il Verismo del Verga” e la prof. Nellina Ardizzone (Presidente Club per l’Unesco di Acireale), intervenuta all’evento, ha dichiarato che “la Mostra  ha immortalato arti, antiche tradizioni, profumi e leggende della “Nostra Unica e Meravigliosa Isola”, rilasciando poi una sua interpretazione critica sull’opera: “E’ inconfondibile il respiro della sicilianità ed il Verga è molto riconoscibile nella sua espressione austera, una vera ricapitolazione delle tematiche dello scrittore, trasposte in un piano di assoluta bellezza”.

E’ seguita poi una performance teatrale in omaggio a Giovanni Verga del regista e attore Alfio Guzzetta e dell’attrice Letizia Tatiana Di Mauro che hanno regalato emozioni coinvolgendo il pubblico presente.

I momenti salienti della serata sono stati immortalati dal fotografo Claudio Bonaccorsi e dal videomaker Toni Rapicavoli.

La locandina

I prossimi appuntamenti dello Spazio Moby Dick prevedono per venerdì 20 maggio alle ore 19 la proiezione del film “Le sorelle Macaluso” – Anno 2020 (genere drammatico), diretto e co-sceneggiato da Emma Dante. Al centro del film la vita di cinque sorelle vissute nella periferia di Palermo.

Domenica 22 maggio invece, sempre alle ore 19.00, in programma “Cervantes incontra Shakespeare”Nello spazio del tempo d’un sogno, letture in musica interpretate da Elena Gloria Ragaglia e Simona Scuderi, con la partecipazione di Andrea Mirabella al flauto traverso.


Diventa il primo a commentare

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*