“As~pró”, l’innovazione in agrumicoltura il 30 maggio a Catania Sala Oranfresh

Si chiama “As~pró” l’evento dedicato all’innovazione in agrumicoltura, organizzato da Fcp Cerea e Fruit Communication con l’Ordine degli Agronomi di Sicilia e il Distretto Agrumi di Sicilia, che si terrà lunedì 30 maggio, a Catania, a partire dalle ore 16, nella Sala Conferenze Oranfresh (Blocco Palma I, stradale V. Lancia 57, Catania). L’evento potrà essere seguito in diretta streaming. 

Portainnesti, clorosi ferrica, aspetti produttivi e impatti fitosanitari: questi e molti altri i temi portanti di As~pró, un evento che nasce con l’ambizioso obiettivo di avviare una progettualità che – partendo dalla Sicilia e dagli agrumi – punta a promuovere e diffondere l’innovazione nel settore. Per questo, l’evento vanta la collaborazione con enti di Ricerca e Sviluppo siciliani, ricercatori europei e agricoltori che nel corso del convegno offriranno preziosi contributi legati al mondo degli agrumi, approfondendone aspetti tecnici volti a migliorare sostanzialmente le rese produttive.

Nello specifico, durante l’incontro particolare attenzione sarà rivolta ai problemi legati alla clorosi ferrica, sintomatologia che interessa sempre più gli areali mediterranei e i principali Paesi produttori di agrumi. Tra questi, in particolare, Italia e Spagna che concentrano nei loro territori la maggior parte degli areali dedicati alla produzione di agrumi. 

Per quanto riguarda lo Stivale, inoltre, la Sicilia è la regione più interessata, con i suoi 81mila ettari dedicati alla coltivazione di agrumi (dati ISTAT 2021), pari a circa il 58% di quanto coltivato sul territorio nazionale. A tal riguardo, proprio in Sicilia, FCP Cerea sta testando con successo un nuovo prodotto nanotecnologico Nano.T® Fe, e sta individuando, anche mediante la sperimentazione nelle proprie serre su diversi portainnesti, le strategie più efficaci per contrastare la clorosi ferrica. Ma di questa e delle altre novità in arrivo dal mondo delle nanotecnologie si parlerà nel corso di As~pró.

Ad inaugurare l’evento i saluti istituzionali da parte di Piero Lo Nigro – Presidente Federazione Regionale Dottori Agronomi e Dottori Forestali Sicilia. Si entrerà quindi nel vivo con Federica Argentati – Presidente distretto agrumi di Sicilia che aprirà ufficialmente i lavori.

Seguirà l’intervento a cura di Alberto Continella – Professore associato di Arboricoltura generale e coltivazioni arboree UNI Catania dedicato ai “Portainnesti innovativi per l’agrumicoltura italiana”. 

La parola passerà poi a María Á. Forner Giner, dell’Istituto Ricerca in agricoltura di Valencia (IVIA) Spagna che approfondirà “Clorosi ferrica: portinnesti-fisiologia-suolo”. Delle nanotecnologie come nuovo modo per contrastare la carenza di ferro tratterà invece Giuseppe Ciuffreda – Responsabile Ricerca e Sviluppo e Agronomia – FCP CEREA.  

Sarà quindi la volta dell’intervento a quattro mani a cura di Antonino F. Catara – Responsabile scientifico progetto SIRPA e Marcella Russo – Esperta di difesa delle piante – Agrobiotech, dedicato alla “Gestione degli organismi patogeni sistemici degli agrumi”.

Chiuderà l’evento la relazione di Giancarlo Roccuzzo, ricercatore presso il Crea di Acireale, dal titolo “Agroecologia e servizi ecosistemici per la prevenzione delle microcarenze”. 

Per tutti gli iscritti regolarmente all’Ordine dei Dottori Agronomi e Forestali è inoltre previsto il riconoscimento di crediti formativi professionali. 

Per informazioni

Fruit Communication

Diventa il primo a commentare

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*