Rifiuti: a Gravina di Catania Tari rimane invariata anche per il 2022

Gravina di Catania la Tari (tassa sui rifiuti) per il 2022 resta sostanzialmente invariata. Il consiglio comunale nella seduta del 30 maggio scorso ha approvato il Pef (piano economico finanziario) per l’anno 2022 e la relativa determinazione delle tariffe Tari. A votare favorevolmente la delibera i consiglieri comunali: Claudio Nicolosi (presidente), Teresa Campanile, Concetta Cianciolo, Patrizia Costa, Salvatore D’Urso, Paolo Kory, Antonino Leonardi, Stefano Longhitano, Tommaso Maltese e Angela Zanghì.

Una delibera del consiglio comunale che mantiene invariati i costi della Tari per l’anno in corso, anzi per alcune categorie, come ad esempio le famiglie numerose e le attività commerciali, rispetto al 2021 ci sarà un risparmio.

Un risultato che si è raggiunto grazie anche all’ottimo lavoro svolto negli ultimi mesi dalla polizia municipale e dall’assessore Enzo Santoro. Sono stati infatti individuati e sanzionati diversi “sporcaccioni” che abbandonavano i rifiuti per strada e nello stesso tempo sono state bonificate diverse aree del territorio diventate discariche abusive.

‹‹Grazie alla crescita della raccolta differenziata, che oggi si attesta intorno al 65%, le tariffe relative alla Tari per il 2022, per il quarto anno consecutivo, rimangono sostanzialmente invariate.– ha detto il sindaco
Massimiliano Giammusso – Un fatto davvero importante se consideriamo la congiuntura economica che stiamo attraversando con aumenti pazzi del costo del gas, dell’energia elettrica e della benzina. A Gravina di Catania, invece, siamo riusciti a lasciare invariato il costo della Tari. – ha continuato il sindaco – Abbiamo previsto, inoltre, agevolazioni per le utenze non domestiche, come ad esempio per i commercianti e per le famiglie numerose. Ringraziamo per l’ottimo lavoro i funzionari e i consiglieri comunali di maggioranza. Inoltre, gli assessori Francesco Marcantonio, Salvatore Santonocito ed Enzo Santoro››.

Parole di gratitudine per l’approvazione del Pef e della relativa determinazione delle tariffe Tari nei tempi previsti dalla legge arrivano anche dal presidente del consiglio comunale, Claudio Nicolosi: ‹‹Abbiamo
fatto di tutto per approvare il piano economico finanziario nei giusti tempi. –
ha spiegato Claudio Nicolosi – Ringrazio i consiglieri i revisori e i funzionari che in tempi brevi hanno adempiuto ai loro doveri rispettando le scadenze di legge. Come sempre un consiglio comunale efficiente ed efficace››.

Diventa il primo a commentare

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*