Le opere di Ernesto Butticè al Castello “La Grua -Talamanca” sino al 10 luglio

“Viaggi surreali nel tempo e nello spazio”: è il titolo della personale del Maestro pittore Ernesto Butticè allestita al Castello “La Grua – Talamaca” a Carini, in provincia di Palermo, dove rimarrà visitabile fino al prossimo 10 luglio.

La mostra si inserisce nell’ambito della programmazione della manifestazione “Estate in Arte Carini 2022”, a cura di “Sicily Evolution Events”, l’articolato progetto culturale che mescola arti figurative e visive, artigianato, spettacolo e letteratura a cura di Filippo Lo Iacono e Stefania Chiavetta.

La personale inaugurata l’11 giugno, alla presenza del Maestro – in arte “Scorpiored Butticesky” – e della event manager Daniela Martino, interventi del sindaco di Carini Giuseppe Monteleone e dell’assessore comunale alla Cultura Salvatore Badalamenti.

Ospiti di punta dell’evento, l’attore Totò Borgese e il Maestro Tancredi Fortunato.  

A declamare i loro versi le poetesse Alessandra Di Girolamo e Rosa Maria Chiarello e l’attrice Fortunata Farinella

Ernesto Butticè

CENNI SU ERNESTO BUTTICÈ

Nato a Palermo il 7 novembre 1953, diplomato al Liceo Artistico, consegue la laurea in Architettura all’Università degli Studi di Palermo.

Durante il periodo liceale e universitario, produce disegni e dipinti con ricostruzioni grafiche di episodi di cronaca nera, collaborando con il quotidiano “L’Ora”.

Nel 1977, realizza la parte grafica per la propaganda elettorale del PCI a Palermo e, negli anni ottanta, collabora con la testata “Umanità Nova” e con il periodico “Scuola Informazione” della Cgil.

Nel 1986, partecipa alla realizzazione di un libro di educazione fisica per la scuola media con oltre centosessanta illustrazioni.

Dopo un lungo periodo di prevalenza dell’attività lavorativa su quella grafica e creativa, nel 2020 Ernesto Butticè – con lo pseudonimo “Scorpiored” rimette mano a colori, pennelli e inchiostro di china.

Diventa il primo a commentare

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*