Presentata ieri alla Sala Futura la prima edizione del “Catania OFF Fringe Festival” che si svolgerà in città dal 16 al 30 Ottobre

Nel corso di una conferenza stampa alla sala Futura di Catania, è stata presentata ieri mattina la prima edizione del Catania OFF Fringe Festival, che nasce dall’esperienza quadriennale del Milano OFF Fringe Festival al quale è gemellato. Importanti  figure istituzionali hanno aderito all’iniziativa ed il Teatro Stabile è coinvolto per la produzione della sezione Corti Teatrali di giovane drammaturgia, per dare uno stimolo e sostegno ai giovani artisti under 35 (50% siciliani). Erano presenti all’incontro il direttore artistico dello “Stabile” etneo Luca De Fusco, Francesca Vitale, Direttore artistico del Catania Off Fringe Festival, Renato Lombardo, Direttore generale del Catania Off Fringe Festival e l’Assessore alle periferie ed al centro storico del Comune di Catania Michele Cristaldi.

La conferenza stampa – Foto Antonio Parrinello

“…Oltre al talento e alle doti di seduzione – ha affermato il direttore Luca De Fuscoci vuole anche una bella dose di fortuna. Ecco il fringe cerca di togliere peso alla fortuna e dare spazio al talento. …se le “pillole”, al pubblico saranno convincenti, il nostro teatro produrrà, purché non sia un kolossal, lo spettacolo intero”.

“L’idea di costituire un Fringe Festival – ha spiegato Francesca Vitale nasce a seguito di un accordo siglato nel 2015 con l’allora presidente del Festival AVIGNON LE OFF per costituire a Milano un Festival gemello (“Milano OFF”) che assumesse il modello avignonese come tipologia, inclusivo di tutti gli eventi collaterali, come i Focus e gli Atelier. Nel tempo, si intrecciano rapporti e partenariati con i Fringe del mondo: Adelaide, Orlando, Hollywood, Newyork, Stoccolma, Gothenburg, Edimburgo, entrando a far parte della World Fringe Community. Grazie alle partnership con le organizzazioni facenti parte della rete WORLD FRINGE ASSOCIATION, cui aderiamo, quest’anno abbiamo accettato la sfida di portare anche a Catania il mondo dei Festival dell’Off in un ponte ideale artistico che unisca l’Italia da nord a sud“.

“In previsione – ha aggiunto Renato Lombardo, direttore generale del Catania OFF Fringe Festival –oltre 300 repliche di almeno 40 compagnie nazionali e internazionali, selezionate tramite bando internazionale, che invaderanno il tessuto cittadino dal 16 al 30 Ottobre. Questi artisti saranno accolti nelle strutture teatrali della città quali il “Vitaliano Brancati”, il “Piccolo”, Il CUT Unict, Zo Centro Culture Contemporanee con le sue sale ed molti altri, ma anche nei pub, nei musei, nei negozi della città, nelle case teatro, nelle gallerie d’arte, nei giardini che, per le due settimane del Festival, ospiteranno le varie performance e anche i vari eventi fuori concorso, quali dibattiti, focus e artisti off dell’off”.

Spettacolo che sarà ospite a Catania da Cipro

“La rassegna si sviluppa attraverso uno scambio diretto tra le zone centrali della città e i quartieri marginali di Catania -ha sottolineato l’assessore comunale Michele Cristaldi , con l’obiettivo primario di favorire l’inclusione e la partecipazione e con un notevole beneficio per tutte le attività produttive e commerciali. Il Catania Off Fringe Festival è la festa del teatro Off e delle arti performative, un Festival della città e non solo nella città, volto ad ottenere il massimo coinvolgimento del tessuto culturale catanese; un progetto artistico di marketing territoriale e di turismo destagionalizzato per l’incremento del F.I.L. (Felicità Interna Lorda)”.

“Tra le priorità del Festival l’esigenza di creare uno scambio virtuoso tra i nostri artisti e gli artisti indipendenti di tutto il mondo– ha aggiunto Francesca Vitalee dar loro un’opportunità di visibilità a livello internazionale. Tutti i Bandi per partecipare al festival si trovano nel sito https://cataniaoff.com e per le compagnie che vorranno iscriversi scadrà il 26 giugno”. 

Diventa il primo a commentare

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*