Denunciato dagli agenti del Commissariato Borgo Ognina cuoco infedele che rubava cibo dalla mensa ospedaliera

Intervento Polizia

I poliziotti del Commissariato Borgo Ognina hanno denunciato, per il reato di furto aggravato, il cuoco di una mensa ospedaliera, gravemente indiziato di aver rubato in tempi diversi, derrate alimentari per un valore stimato intorno alle 5.000 euro. Dall’attività d’indagine è emerso come il dipendente infedele era solito recarsi a lavoro alle 5 del mattino, in largo anticipo rispetto al previsto orario di servizio, quando i locali della mensa erano ancora deserti, facendo razzia di carne, bottiglie di olio e di altri alimenti destinati ai degenti dell’ospedale.

I prodotti alimentari, dopo essere stati asportati dalle celle frigorifere e dai vari cassetti e ripiani dei locali-cucina, venivano riposti all’interno di grosse buste e poi caricati in macchina. I poliziotti, acquisita la denuncia da parte dei responsabili della mensa che si erano insospettiti per gli inspiegabili ammanchi di cibo, hanno avviato immediatamente le indagini, riuscendo a risalire in breve tempo all’autore dei furti il quale, adesso, rischia anche il licenziamento.

Diventa il primo a commentare

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*