Quattro denunciati dagli agenti del Commissariato Borgo Ognina per reati contro il patrimonio

Controllo del territorio delle Volanti

I poliziotti del Commissariato Borgo Ognina hanno denunciato tre soggetti, due uomini ed una donna, con precedenti specifici per reati contro il patrimonio, autori di un furto consumato all’interno di un garage condominiale di via Fimia. Nello specifico, i tre malviventi, nelle prime ore della notte, dopo aver aperto con una chiave adulterina il cancello d’ingresso che porta ai garage condominiali ed aver forzato una saracinesca, si introducevano all’interno di un box, facendo razzia di tutti i beni di valore ivi custoditi. Acquisita la denuncia di furto, gli agenti, grazie anche alla visione dei sistemi di videosorveglianza presenti in zona, riuscivano a risalire in modo certo all’identità dei tre malfattori, già noti per i loro precedenti specifici, che venivano così denunciati per il reato di furto in abitazione.

I poliziotti del Commissariato Borgo Ognina hanno denunciato un soggetto responsabile del furto di un pc e di un tablet da un’autovettura Fiat 500 lasciata per qualche minuto in sosta in via dei Miti. Il malvivente, un pluripregiudicato di 58 anni, lo scorso 6 luglio, in pieno giorno, dopo aver annullato con un jammer il segnale di chiusura del telecomando dell’auto, approfittando della temporanea assenza del proprietario, si introduceva all’interno dell’abitacolo rubando un computer portatile ed un tablet. Acquisita la querela gli agenti si mettevano immediatamente sulle tracce dell’autore del furto e, grazie anche alla visione dei filmati dei sistemi di videosorveglianza presenti nella zona, riuscivano ad individuare e riconoscere l’autore del furto.

Diventa il primo a commentare

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*