Il Riciclo Creativo delle Scatole di Cartone: crea giochi, portariviste e molto altro

Photo by Boris Misevic

Avere scatole di cartone inutilizzate in casa è cosa decisamente frequente negli ultimi tempi, magari per un trasloco che ti ha lasciato tutte le scatole usate per trasportare i tuoi averi da una casa all’altra o per gli ordini periodici che fai online e ti arrivano correttamente impacchettati e protetti in scatole di cartone che non sai più come riutilizzare.

Ecco, se ti trovi in una di queste situazioni, non avere paura e non affannarti cercando di schiacciare il meglio possibile la tua scatola di cartone per farla stare nel sacco della carta (perché fai attenzione alla raccolta differenziata, vero?).

Infatti, esistono diversi modi che ci possono aiutare a ridurre la quantità di rifiuti che produciamo ogni anno e, allo stesso tempo, decorare la nostra casa in maniera originale, organizzare al meglio le stanze per tenere tutto in ordine e inventare nuovi oggetti.

In questo articolo scopriamo insieme come riciclare le scatole di cartone come gli imballaggi dei pacchi per creare un oggetto utile per casa e fare del bene all’ambiente.

Crea una scatola personalizzata

Per iniziare, il modo più veloce di riciclare una scatola di cartone marrone e assolutamente senza stile è personalizzarla. Come? Pensate a ciò di cui potete aver bisogno in casa: scatole per contenere i giocattoli dei vostri bambini o gli accessori del vostro amico a quattro zampe, i vestiti fuori stagione che non stai utilizzando per fare spazio nell’armadio e molto altro ancora.

A seconda dei vostri gusti personali potrete scegliere una stoffa da tagliare su misura e applicare sulla scatola utilizzando una colla adeguata. In tal modo avrete creato una scatola personalizzata impiegando pochissimo tempo!

Un piccolo trucco sta nell’aggiungere un manico per rendere la tua scatola ancora più funzionale e facile da maneggiare, soprattutto se la appoggiate a terra e dovete sollevarla.

Da scatola a portariviste DIY

Chi non ama sfogliare il giornale la mattina mentre sorseggia il caffè o leggere la propria rivista preferita in un momento di tranquillità? Tranquillità che sparisce appena si torna a casa la sera e si deve riordinare tutta la casa, disordine al quale le riviste lasciate in giro contribuiscono non poco.

Per risolvere la situazione ed evitare di sprecare quelle scatole cartone che contenevano il vostro ordine di prodotti beauty, potete utilizzare l’imballaggio per creare un portariviste fai-da-te. Ciò è possibile in pochi e semplici passaggi che tutti possono eseguire.

Prima di tutto, traccia una linea diagonale sul fronte e sul retro della tua scatola, poi con le forbici tagliale entrambe e scegli un rivestimento a tuo piacere per rivestire la scatola (può essere carta o stoffa a seconda delle tue preferenze), infine rimuovi gli eccessi. Se rivestire la scatola non fa per te e ami disegnare o colorare, puoi addirittura scegliere di dipingere la scatola secondo i tuoi gusti.

Creare una mensola da una scatola

Hai bisogno di una mensola in più, ma non ne trovi una di tuo gusto e della dimensione corretta? Puoi utilizzare la scatola cartone che altrimenti avesti buttato e ora ti spieghiamo come fare.

Per realizzare una mensola di cartone, è necessario ritagliare dei quadrati di cartone e, per rafforzarli, applicare altro cartone sopra, così da ottenere i lati della vostra mensola. Successivamente, dovrete assemblare i lati sapientemente e infine dipingere la vostra creazione.

E perché non ideare dei giochi?

Dopo aver pensato all’organizzazione della casa in ogni sua stanza e angolo e ai modi per tenere in ordine ogni nostro oggetto, è giunto il momento di dedicarci al divertimento dei più piccoli.

Utilizzando le scatole di cartone è possibile realizzare vari tipi di giocattoli per accontentare tutti i bambini. Che preferiscano le macchinine, le casette o i castelli da principessa, i tuoi piccoli eredi saranno felici di seguirti nella creazione del gioco che hai pensato per loro e inizierai anche ad educarli orientandoli verso la riduzione degli sprechi e al sano riciclo, quando possibile.

Diventa il primo a commentare

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*