Serie D, quinta vittoria consecutiva per il Catania SSD, al “Massimino” battuto 4-0 il Castrovillari, in rete Sarao, Sarno e Jefferson (2-0)

Catania SSD-Castrovillari: 4-0

Alla quinta gara nel torneo di serie D, girone I, arriva anche la quinta vittoria per il Catania SSD di mister Giovanni Ferraro che oggi pomeriggio, al “Massimino”, davanti ad un pubblico di quasi 15mila spettatori, ha abbattuto (nel secondo tempo) per 4-0 un Castrovillari organizzato e pericoloso almeno per i primi 45′. Dopo un primo tempo complicato, complice l’ottima fase difensiva degli ospiti e la pericolosità in avanti, la squadra rossazzurra si è espressa al meglio nella ripresa, anche per gli azzeccati cambi del tecnico, realizzando quattro reti con Sarao, Sarno e Jefferson (2) chiudendo così la partita e confermandosi capolista a punteggio pieno alla pari del Lamezia Terme.

Ad inizio primo tempo padroni di casa abili a sviluppare gioco sulla corsia di destra con Rapisarda, Rizzo-Lodi, Forchignone ed al 10′ calcio di rigore reclamato per un fallo di mano, ma l’arbitro non interviene. Impreciso Lodi nei calci di punizione e nei tiri da fuori ed al 15′ Castrovillari dalle parti di Bethers che, comunque, controlla su Bonofiglio. Col trascorrere dei minuti i calabresi riescono sempre più ad essere propositivi, ma la difesa catanese riesce a controllare. Al 33′ Catania vicino al vantaggio: Lorenzini si trova il pallone tra i piedi dopo una carambola ma il suo tiro finisce sul palo. Il primo tempo vede ancora gli etnei a provare in avanti con una serie di cross, ma i primi 45′ si chiudono a reti inviolate grazie anche all’attenzione difensiva dei calabresi.

Jefferson autore di una doppietta (Ph. Catania SSD)

La ripresa si apre con un Catania propositivo e pericoloso con Del Luca e Sarao ed è il prologo al vantaggio dei rossazzurri che arriva all’8′: palla che arriva sulla trequarti a Sarao che tira con precisione all’angolino sul palo di Caruso che non riesce a deviare il pallone che finisce in rete ed il “Massimino” esplode. Tra il 12′ e 13′, dopo l’entrata in campo di Palermo, arrivano gli altri cambi tra i rossazzurri: dentro Jefferson e Sarno al posto di Sarao e De Luca. Ed è proprio Sarno al 17′ a trovare il secondo gol direttamente dalla bandierina del corner, complice un liscio di Potenza. Esaurita l’attenzione difensiva del Castrovillari la partita è adesso dominata dal Catania che conquista un rigore con Forchignone atterrato in area da un difensore e dal dischetto al 26′ trasforma Jefferson per il 3-0. Calabresi che mollano e rossazzurri che realizzano al 30′ la quarta rete ancora con Jefferson: Rapisarda lancia in area il brasiliano che batte di precisione il portiere realizzando la sua prima doppietta in casa Catania. Nel finale subentrano tra gli etnei anche Ferrara e Giovinco ma la partita ormai è finita e si chiude, dopo i 3′ di recupero, sul 4-0 tra l’esultanza dei giocatori e del pubblico del “Massimino”. Catania ,come detto, alla pari del Lamezia Terme con 15 punti dopo cinque gare e domenica trasferta in casa della Mariglianese.

Diventa il primo a commentare

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*