Decarbonizzazione: MYLAV tra i laboratori di analisi veterinarie più attivi nella salvaguardia dell’ambiente

Secondo il Net Zero Readiness Index 2022, il report realizzato da Carbonsink in collaborazione con Borsa Italiana che valuta la preparazione delle principali aziende italiane di fronte alla sfida della decarbonizzazione, solo 16 aziende italiane su 100 riescono a raggiungere il livello di preparazione necessario -allineato agli obiettivi internazionali dell’Accordo di Parigi – per affrontare la sfida climatica verso il net-zero (emissioni nette zero)[1].

Per raggiungere il net-zero, il passaggio intermedio della carbon neutrality è un’azione climatica per tutte quelle aziende che vogliono fin da subito agire in modo responsabile ed efficace per contrastare il riscaldamento globale. Nonostante oggi esistano strumenti per bilanciare le emissioni aziendali residue e agire sul clima, su un campione di 100 aziende italiane l’80% non compensa ancora le proprie emissioni e solo il 5% ha attivato o pianificato investimenti in tecnologie o progetti di carbon removal[2]. Tra le aziende che si sono attivate per raggiungere la carbon neutrality, solo il 15% lo fa con crediti certificati, preferendo progetti che intervengono nell’ambito dell’energia rinnovabile e della conservazione, riforestazione e gestione sostenibile delle foreste[3].

L’impegno di MYLAV: non solo verso gli animali ma da oggi anche verso l’ambiente

MYLAV (https://www.mylav.net/) laboratorio di analisi veterinarie che, con un team di esperti a 360°, dal 2002 si prende cura della salute degli animali da compagnia, da quest’anno si dedica anche alla salvaguardia dell’ambiente. L’azienda, infatti, ha preso parte a un progetto di riqualificazione forestale in collaborazione con Rete Clima, ente no profit che promuove azioni di Corporate Social Responsibility (CSR), per seguire un percorso concreto e tracciabile di quantificazione e di riduzione delle proprie emissioni di CO₂ e gas ad effetto serra, allo scopo di mitigare il riscaldamento climatico globale e di comunicare e rendicontare l’impegno climatico aziendale. Ad oggi, MYLAV risulta essere tra i primi laboratori di analisi veterinarie ad ottenere la certificazione “carbon neutral”.

MYLAV supporta il progetto di Rete Clima per la salvaguardia dell’ambiente

La carbon neutrality è stata raggiunta tramite il sostegno al progetto REDD+ VCS 868 di Conservazione forestale in Perù, «Brasil Nuts concession in Madre de Dios», che permette la riduzione di 15 milioni di tonnellate di CO2 in 10 anni, dando lavoro a 405 famiglie.

Responsabile Commerciale Italia e CA Sud MyLav al lavoro sulle Madonie

In parallelo, la società supporta la riforestazione del Parco delle Madonie, in provincia di Palermo, nelle aree incendiate nell’estate del 2021. Da un punto di vista bio-ecologico il Parco è un’area preziosa per la biodiversità: sono infatti presenti più del 50% di volatili, invertebrati e vegetali siciliani[4], molti dei quali sono presenti solo in questo territorio. Per compensare la CO₂ prodotta, MYLAV ha deciso di sostenere l’intervento di riforestazione sul territorio supportando le attività operative del progetto e partecipando in prima persona al rimboschimento e al ripopolamento del Parco mediante la piantagione di specie vegetali autoctone in loco. Attraverso questo intervento operativo MYLAV non solo si adopera per poter rendicontare la propria Corporate Social Responsibility e la propria responsabilità ambientale aziendale, ma agisce concretamente a tutela dell’ambiente e dell’ecosistema.

“In MYLAV abbiamo da sempre a cuore la salute degli animali, per questo motivo non potevamo che impegnarci anche per la salvaguardia dell’ambiente e degli ecosistemi – afferma il Dott. Guglielmo Giordano, Amministratore Unico di MYLAV Grazie ai progetti a cui abbiamo aderito siamo fieri di poter contribuire con azioni concrete, seppur nel nostro piccolo, al benessere del pianeta e di tutte le specie che oggi più che mai hanno bisogno del nostro aiuto.”

Per saperne di più sull’impegno di MYLAV grazie a Rete Clima: https://www.reteclima.it/aziende/mylav-la-vallonea/

MYLAV

MYLAV (ex “Laboratorio di analisi veterinarie La Vallonea”) nasce nel 2002 come dipartimento di analisi veterinarie di un laboratorio di analisi cliniche umane. Nel 2005 l’azienda viene certificata ISO 9001:2000 divenendo il primo laboratorio di analisi veterinarie in Italia a raggiungere questo importante traguardo (per poi ottenere sette anni dopo la certificazione ISO 9001:2008). Tra i servizi offerti ai medici veterinari vi sono: analisi di laboratorio con prenotazione on-line, servizio di consulenza per i casi più complessi, canali di informazione per famiglie con pet e molto altro ancora. Nel 2018, e per i quattro anni successivi, il Financial Times inserisce il laboratorio nella classifica delle 1000 aziende a più̀ elevata crescita in Europa. Solo un anno dopo, Il Sole 24 Ore riconosce MYLAV come Leader della Crescita 2019 (una delle 450 aziende italiane), anche questo titolo detenuto da tre anni. MYLAV è anche impegnata nel sociale a fianco di Save The Children, Mission Rabies, Wami: Water with a Mission, Medici Senza Frontiere e AGEBEO.

Diagnostica, Informazione, Consulenza. Per saperne di più: https://saluteanimale.net, il sito dedicato alle famiglie con animali da compagnia.


[1] Net Zero Readiness Index 2022

[2] Net Zero Readiness Index 2022

[3] Net Zero Readiness Index 2022

[4] https://www.reteclima.it/progetti-ambientali/parco-delle-madonie/

Diventa il primo a commentare

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*