“Made Extra” da Catania il 26 ottobre in viaggio verso la qualità dell’abitare

Librino Città Moderna è uno dei progetti che verrà presentato alla building community nella tappa di avvio di MADE EXTRA, in partenza da Catania il prossimo 26 ottobre alle 15.00 al Castello Ursino – Sala delle Armi.

Inserito nel Programma PINQuA e attivato sul territorio grazie ai fondi del PNRRLibrino Città Moderna prevede interventi di riqualificazione sull’omonimo quartiere cittadino per cercare di ridurre il disagio abitativo che interessa l’intera area attraverso la costruzione di 64 alloggi, il recupero e la rifunzionalizzazione dei volumi edilizi esistenti, vandalizzati e non più funzionali e il recupero di spazi esterni di socialità di aree abbandonate.
 
Si parte dalla Sicilia, per scoprire, conoscere e approfondire i prodotti, i servizi e i sistemi tecnologici più avanzati, in grado di proiettare il settore e la città di Catania, verso una nuova concezione dell’edilizia, incentrata su pratiche e modalità di costruzione innovative e sostenibili, che riducano drasticamente l’impatto sull’ambiente e i consumi energetici.

Il confronto tra i protagonisti e professionisti del settore sarà coordinato dalla giornalista Carla De Meo e Federico Portoghese, commissario straordinario della Città metropolitana di Catania, offrirà un quadro introduttivo sull’attività dell’Ente e sulle problematiche strutturali connesse alla città di Catania.
Saranno presenti: Giovanni Lucifora, vice presidente dell’OAPPC Catania, Nicolò Marcello Vitale, presidente dell’Ordine Periti e PIL Catania, Mauro Antonino Scaccianoce, presidente dell’Ordine Ingegneri Catania e ad Agatino Spoto, presidente del Collegio Geometri e GL Catania. Biagio Bisignani, ingegnere, direttore Ufficio Urbanistica Città metropolitana di Catania ed esperto Ambiente Progetti PNRR presso il ministero dello Sviluppo economico, racconterà PINQuA e i progetti futuri per Catania. Un focus sulla qualità dell’abitare sarà presentato da Vincenzo Latina; a parlare di comunità energetiche rinnovabili sarà il professore di Sistemi per l’energia e l’ambiente dell’Università degli Studi di Catania, Rosario LanzafameCorrado Trombetta, direttore del Building Future Lab, e Martino Miliardi, architetto e professore presso il dipartimento di Architettura e Territorio-dArTe-Università degli Studi Mediterranea di Reggio Calabria si confronteranno, invece, sull’innovazione tecnologica dei materiali.

MADE EXTRA è un percorso a tappe, in avvicinamento a ME 2023  organizzato da Made Expo in collaborazione con Agorà Activities e con il contributo di Nobilium Thermal Panel, per offrire un’occasione di aggiornamento e confronto sul futuro del comparto, per analizzare e proporre soluzioni sui nuovi paradigmi della sostenibilità, della transizione ecologica, del riciclo e riuso dei materiali, della lotta alla povertà, all’inefficienza energetica della decarbonizzazione del riscaldamento e del raffrescamento, delle soluzioni di prossimità per integrare rinnovabili e digitale.
 
La partecipazione all’evento consente di ottenere i crediti formativi: 3 per Geometri/ 3 per Architetti / 2 per Periti Industriali.  L’ingresso è libero, previa registrazione:
https://www.madeexpo.it/madeextra/form.html
 
 
Dopo Catania, MADE EXTRA si sposterà a Rimini (22 novembre), a Bari (1 dicembre) e infine a Milano il 18 gennaio.

Diventa il primo a commentare

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*