Arresto della Squadra Mobile a “San Cristoforo”, sequestrate armi e droga

Pistole e droga sequestrati

Nei giorni scorsi, la Polizia di Stato ha arrestato M. L. (cl. 2004) poiché colto nella flagranza del reato di detenzione illegale di armi clandestine e di detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente del tipo cocaina. Nel corso delle ordinarie e periodiche attività finalizzate a contenere e reprimere il fenomeno dell’illecita cessione di sostanze stupefacenti, personale della Sezione Criminalità Diffusa della locale Squadra Mobile eseguiva una perquisizione all’interno di uno stabile, nel rione San Cristoforo, nella disponibilità del giovane catanese, dove si riteneva vi fosse presenza di armi e di droga.

Dopo aver individuato l’immobile oggetto della illecita detenzione ed aver presidiato l’intero edificio, gli operatori della Squadra Mobile davano inizio all’attività di ricerca che sortiva esito positivo poiché, in diverse stanze dell’immobile, si rinvenivano n. 2 panetti contenenti sostanza stupefacente del tipo cocaina del peso complessivo di kg. 2, con materiale per la pesatura ed il confezionamento della droga in dosi, un revolver apparentemente privo dei prescritti numeri matricolari, una mitraglietta modello CZ 25, comprensiva di due caricatori, una pistola semiautomatica con caricatore e con matricola abrasa, una pistola semiautomatica con matricola abrasa marca Glock con caricatore rifornito di n. 14 cartucce e numerose munizioni di vario calibro.

Nel corso dell’operazione, alla presenza del M. L., si procedeva anche ad un accurato controllo dell’immobile di residenza di questi, ubicato nello stesso stabile ed al piano inferiore rispetto a quello in cui erano state trovare le anzidette armi e la droga. Tale attività consentiva di rinvenire le chiavi dell’appartamento adibito a deposito, confermando che il M. L. ne era il custode nonché ulteriore materiale per la partizione e confezionamento della sostanza stupefacente.

In ragione della presenza delle armi (ben 3 pistole e una mitraglietta), delle numerose munizioni e della grande quantità della sostanza stupefacente detenuta, l’uomo veniva arrestato e, dopo le formalità di rito, d’intesa con il P.M. di turno della Procura Distrettuale della Repubblica di Catania, tradotto dai Falchi della Squadra Mobile nella Casa Circondariale di Catania – Piazza Lanza.

Diventa il primo a commentare

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*