Serie D, il Catania SSD capolista ospite oggi al “Falcone-Borsellino” dell’ostico Paternò

Paternò-Catania SSD

Sulle ali dell’entusiasmo per sette vittorie consecutive su sette gare disputate (21 punti) e la vetta della classifica il Catania SSD di Giovanni Ferraro, per l’ottava giornata del girone di andata di serie D, girone I, affronta oggi pomeriggio alle ore 15.00, al “Falcone -Borsellino” (arbitro il signor Filippo Colaninno di Nola) il Paternò di mister Beppe Pagana, proveniente dalla vittoria di Vibo Valentia per 4-3 e da una settimana caratterizzata dalla squalifica (poi revocata) del proprio impianto e dal ritorno del presidente Ivan Mazzamuto al timone della società. 

Nel Paternò mister Pagana dovrà fare a meno di Raucci e Coriolano mentre in casa Catania mister Ferraro non avrà disponibili oltre al portiere titolare Bethers (infortunio in allenamento) anche i vari Litteri, Scognamiglio, Chiarella, Chinnici, Di Grazia, Pino, Palermo e Alessandro Russotto. Ritorna invece disponibile Andrea Russotto. Assente Bethers tra i pali esordirà Alessandro Groaz, classe 2004. In difesa Rapisarda, Lorenzini, Ferrara e Castellini; in mediana Rizzo, Lodi e Vitale; in attacco tridente con Forchignone, Sarao e uno tra Sarno, De Luca e Giovinco.

“Rispetto alla gara giocata mercoledì, – sottolinea mister Ferrarorecuperiamo Andrea Russotto. Abbiamo svolto la rifinitura e ho visto tutti i ragazzi motivati e con entusiasmo, pronti ad affrontare una gara difficile contro una buona squadra. Il Paternò ha un buon organico, gioca in velocità e viene da una vittoria importante ma noi vogliamo proseguire lungo il nostro cammino. Siamo contenti soprattutto perché i nostri tifosi potranno sostenerci. Gestire o coltivare l’entusiasmo? È più importante coltivarlo, perché con un maggiore entusiasmo capiamo ancora di più l’importanza del campionato. Abbiamo un grande gruppo e una grande squadra, una società forte e la giusta mentalità, un pubblico straordinario: tutti i tasselli sono al posto giusto e possiamo fare bene anche oggi e consolidare la nostra classifica”.

Diventa il primo a commentare

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*