Il Circolo Canoa Catania si tinge di rosa, un pomeriggio di Dragon Boat con l’associazione “Il filo della Vita”

Circolo e Associazione insieme - Foto di Filippo Sicali

Nel mese dedicato alla prevenzione del tumore al seno, il Circolo Canoa Catania si tinge di “rosa”. Una bellissima manifestazione quella organizzata dal club rossazzurro in collaborazione con l’Associazione “Il Filo della Vita”. Ieri pomeriggio, al Porto di Catania (Molo di Levante), in acqua tre imbarcazioni di Dragon Boat con gli equipaggi de “Il Filo della Vita” della Presidente Enza Marchica e i tecnici del Circolo Canoa Catania guidati da Fabrizio Messina, Tiziana Marletta e Beatrice Gliozzo. Una kermesse  dedicata alla prevenzione del tumore al seno, la più frequente neoplasia femminile.

“Il Dragon Boat Rosa è uno dei nostri progetti più importanti – afferma Enza Marchica, Presidente del Filo della Vita –. Un’iniziativa nata per le donne operate di tumore. I medici hanno consigliato di praticare questa disciplina sportiva perché migliora il linfedema al braccio, causato dall’intervento. Tante donne ne stanno trovando giovamento. Un progetto cominciato alcuni anni fa, ma purtroppo fermato dal Covid. Adesso siamo ripartiti e cominciamo a prepararci alle gare nazionali. Al Porto sono scese in acqua tre barche e stiamo lavorando per creare una squadra competitiva. Ringraziamo di cuore il Circolo Canoa Catania, che è vicino alle donne dell’Associazione Il Filo della Vita. Fabrizio Messina, 4 anni fa, ha presentato il progetto nella nostra sede di Catania e da lì è partita questa avventura. La nostra Associazione, che conta oltre 650 donne non vede partecipare all’attività e ai laboratori creativi solo donne operate, ma anche tante che si avvicinano per fare prevenzione. Grazie al Circolo Canoa Catania e a questa sana attività fisica riusciamo a migliorare il nostro stile di vita. Chi fosse interessato può cercarci sui Social e scoprire tutti i nostri progetti”. 

La fase più commuovente ed emozionante del nostro lavoro è collaborare con questa Associazione di donne operate di tumore al seno – dichiara Tiziana Marletta, tecnico federale di Dragon Boat e del Circolo Canoa Catania –. Un progetto che ci arricchisce personalmente, ma soprattutto umanamente. E’ il quarto anno che siamo al fianco de Il Filo della Vita. Dopo l’interruzione dovuta alla Pandemia c’è grande voglia di riprendere. Abbiamo circa 50 donne che prendono parte al Dragon Boat. Una bellissima aggregazione. Il Circolo è un’isola felice. Stiamo aumentando la qualità degli allenamenti, stiamo crescendo e siamo soddisfatti di aver vinto quest’anno 6 titoli italiani oltre a tante medaglie d’argento e di bronzo”.

“Finalmente siamo tornati in acqua con le donne del Dragon Boat in Rosa – dice con orgoglio Fabrizio Messina, direttore sportivo del Circolo Canoa Catania -. Il Filo della Vita è una grande Associazione, che dedica la propria attività alla ripartenza di tutte quelle donne che sono state operate di tumore al seno. Noi abbiamo offerto il nostro spazio, le nostre barche e la nostra capacità di fare Dragon Boat per questa attività molto rigenerante sia dal punto di vista psicologico sia dal punto di vista fisico dopo i postumi dell’intervento al seno. Il presidente dell’Associazione, Enza Marchica e il nostro tecnico Tiziana Marletta hanno messo in acqua ben 3 imbarcazioni per svolgere questo stupendo sport che ha riempito di vita e di speranza il tramonto catanese in una bellissima giornata di sole”.

Diventa il primo a commentare

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*