Consiglio comunale approva mozioni per la lotta allo spreco alimentare, la rinascita del Museo del Mare e l’intitolazione di uno spazio pubblico a Brigantony

La seduta del Consiglio comunale

Il Consiglio comunale, presieduto da Giuseppe Castiglione, ha approvato nell’ultima seduta tre mozioni riguardanti la lotta allo spreco alimentare, la rinascita del Museo del mare e l’intitolazione di uno spazio pubblico a Brigantony.
Il primo documento, a firma del consigliere Alessandro Campisi, in linea con l’iniziativa sulle eccedenze alimentari promossa dalle Acli nazionali, chiede all’Amministrazione di intervenire a favore degli operatori della grande distribuzione o ristorazione, che devolvono le eccedenze a enti no profit e del sociale, mettendo in atto provvedimenti quali le “riduzioni del 5-6% della tariffa Tari, o al massimo il 20% della parte variabile o di altri tributi comunali o di percentuali differenti”.
La seconda mozione, presentata dal consigliere Giovanni Petralia, mira a far rinascere il Museo del Mare “che tanto aveva prodotto in termini di interesse collettivo e di salvaguardia delle nostre tradizioni marinare” con l’individuazione di una adeguata collocazione per “gli straordinari ritrovamenti marini” e tutto il materiale conservato nei depositi.
E’ del consigliere Gaetano Santo Russo, infine, l’atto di indirizzo perché siano avviate, da parte dell’Amministrazione e degli uffici competenti, tutte le azioni burocratiche necessarie per l’intitolazione di uno spazio pubblico (via, piazza, parco, struttura comunale) all’artista “simbolo della nostra città” Antonino Caponnetto, in arte Brigantony, nato nel quartiere Cibali nel 1948 e recentemente scomparso.

Diventa il primo a commentare

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*