ALS – MCL SICILIA: via alla campagna di diffusione del vocabolario “In…Tasca”

Lo scorso 28 ottobre il Vocabolario In…Tasca” è stato distribuito sia ai lavoratori agricoli stranieri occupati in alcune aziende del marsalese segnalate da FederAgri Marsala, raggiunti nel corso della mattina, e sia ai migranti a rischio di sfruttamento e caporalato presenti negli insediamenti informali di Campobello di Mazara e Castelvetrano, dove si è andati nel pomeriggio.

Ideato da ALS MCL Sicilia nell’ambito delle attività di integrazione del Progetto SAI “Vizzini Ordinari”, è stato prodotto un vocabolario tascabile edito in lingua araba, inglese, francese con le parole e le frasi più utilizzate per affrontare un colloquio di lavoro  e per meglio comprendere le regole del mercato occupazionale. “In… Tasca” vuole essere uno strumento di lavoro agile e di immediata consultazione, presentando di ogni voce le informazioni essenziali. Come è noto, un vocabolario raccoglie termini e locuzioni specifici di un determinato settore, fornendone gli elementi esplicativi per la loro comprensione e contestualizzazione, utili a chiarire l’ambito di utilizzo del concetto.

Si tratta di uno strumento che è stato subito apprezzato e considerato “prezioso” da quanti hanno avuto la possibilità di riceverlo a Marsala, grazie all’iniziativa dei vertici di ALS MCL Sicilia che – in collaborazione con il Consorzio Umana SolidarietàMCL Sicilia e Confsal Sicilia – si sono occupati e prodigati di distribuire il Vocabolario del lavoratore straniero “In…Tasca”. All’evento hanno partecipato attivamente gli operatori sociali e i mediatori culturali del Polo Sociale Integrato Trapani, con sede a Marsala, istituito dall’Ufficio Speciale Immigrazione della Regione Siciliana e gestito dal Consorzio Umana Solidarietà, nell’ambito del Progetto Su.Pre.Me.

L’iniziativa è stata realizzata alla presenza di Paolo Ragusa (Presidente ALS MCL Sicilia), Cipriano Sciacca (Commissario regionale FederAgri Sicilia e Segretario Regionale CONFSAL), Vito Tumbarello (presidente di FederAgri Marsala centro), Michele Leone (presidente Consorzio Umana Solidarietà) , Marilena Titone (Polo Sociale Integrato Trapani) nonché dei rappresentanti di categoria della CISL e di alcuni funzionari dell’EBAT (Ente Bilaterale Agricolo di Trapani).

Più che soddisfatto si ritiene il presidente di ALS MCL Sicilia, Paolo Ragusa, che ricopre anche la carica di vice presidente nazionale dell’Associazione Lavoratori Stranieri del Movimento Cristiano Lavoratori,il quale spiega che“il vocabolario tascabile è stato ideato dentro il sistema di accoglienza italiano, perché la vera integrazione dei migranti – asserisce con ferma convinzione Paolo Ragusa – si costruisce attraverso il loro inserimento nel mercato occupazionale. Inoltre – aggiunge il presidente di ALS MCL Sicilia – vogliamo sostenere i lavoratori stranieri ed aiutare le imprese, promuovendo il valore del lavoro regolare e migliorando le relazioni tra domanda ed offerta di lavoro in un contesto di legalità e di sana economia”.

Diventa il primo a commentare

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*