Il 5 novembre a “L’Istrione” di Catania, per “Cunti&Curtigghi-off”, in scena la fiaba nera “Malaùni” di Elisa Parrinello, con Tony Colapinto

Giovanni Parrinello e Tony Colapinto

Il Teatro L’Istrione apre la nuova rassegna “Cunti&Curtigghi-off” un cartellone collaterale alla consueta rassegna di prosa, dedicato alla ricerca e al teatro di narrazione. Quattro sabati alternativi da novembre 2022 a marzo 2023 in cui si esibiranno meravigliosi artisti provenienti da diverse realtà siciliane; fil rouge della rassegna è infatti il territorio, motivo per cui tutti gli spettacoli narrano storie e vicende che riguardano la nostra terra, i nostri luoghi, la nostra gente e per far sì che tale filo di congiunzione non fosse solo il tema drammaturgico della rassegna ma qualcosa di tangibile, si è scelto di creare un collegamento tra Catania, Siracusa e ben due realtà di Palermo.

In scena spettacoli unici ed originali, nati dalla voglia di raccontare delle storie, mettendo al centro l’arte del racconto senza orpelli e artifizi convenzionali; storie adatte a chiunque abbia voglia di ascoltarle lasciandosi affascinare dal cunto e dall’affabulazione della narrazione, proprio come avveniva un tempo tra le piazze e i cortili dei vicoli per le strade dei quartieri della nostra città.

Il programma della rassegna

Primo appuntamento sabato 5 novembre alle ore 21.00 con “Malaùni”, scritto e diretto da Elisa Parrinello, con Tony Colapinto e le musiche dal vivo di Giovanni Parrinello. Una fiaba nera, una di quelle che non vorremmo mai ascoltare, una di quelle senza “ C’era una volta… volta…”. Una lotta strenue per conquistare la libertà di amare. Un racconto in forma di cunto interamente interpretato in lingua siciliana, una realtà fatta di abusi, di solitudine, di paura, di omofobia celata, l’esperienza durissima di un omosessuale nato e cresciuto in un’isola ottusa e omertosa, in un quartiere povero e degradato alla fine degli anni ’80. (spettacolo adatto a un pubblico dai 12 anni in su).

Info e prenotazioni: +39 3384926145 – botteghinolistrione@gmail.com

Diventa il primo a commentare

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*