S4Forum, formazione imprenditoriale e responsabilità sociale: l’agroalimetare Ragusano apre alle scuole

Le parole chiave sono state “responsabilità sociale” e “sfide del settore” per le imprese agroalimentari nella seconda edizione di S4Forum, uno dei più importanti appuntamenti del programma europeo di “Skills for the Future” (S4F), svoltosi venerdì scorso al Centro Commerciale e Culturale di Ragusa. 

Le imprese Ragusane hanno accettato di dialogare con le scuole dimostrando di potere avere un ruolo fondamentale nel processo che mira a favorire l’innovazione e la sostenibilità del settore agroalimentare, attraverso la formazione di nuovi talenti. 

L’evento, coordinato da Mario Roccaro, responsabile del progetto (area Educazione EIT Food) ed Emilia Arrabito, direttrice Svimed -, ha visto partecipare studenti, insegnanti, imprenditori e rappresentati di categoria. 

Quattro team di studenti che lo scorso maggio hanno preso parte a Skills for the Future 2021/22 alla facoltà di Agricoltura, Ambiente e Alimentazione di Catania, hanno riproposto le idee di business, per dimostrare le loro abilità e stimolare il confronto. 

Suddivisi in gruppi, imprenditori, insegnanti e studenti hanno scambiato le proprie esperienze in funzione di una collaborazione scuola – impresa, e di proiezione degli studenti verso la creazione di impresa.

Tra i fattori trainanti è emersa l’esigenza di conoscenza e interazione degli studenti alla vocazione imprenditoriale del territorio. Degno di nota la creazione di un portale interattivo per le aziende che propone le sfide del settore e legato al programma Skills for the Future, esteso anche alla conoscenza delle aziende del territorio: un modo per ridurre la mancanza di comunicazione tra scuola e impresa, una delle barriere individuate nel workshop. Sono emerse tante altre idee, come premi in forma di borse di studio per consentire agli studenti di vivere una esperienza imprenditoriale. 

Infine – ha dichiarato Mario Roccaro, responsabile EIT Food del programma -, la creatività risulta essere un motore di nuove idee che nei giovani talenti deve essere alimentata e accresciuta, lasciandoli esprimere senza bloccare il loro impeto a trovare soluzioni. Le idee di successo nascono sempre da momenti creativi“. 

Il risultato del workshop è stato la raccolta di molte idee di sviluppo di un dialogo tra scuola ed impresa. Le aziende partecipanti hanno garantito la loro disponibilità a indicare quali sono le sfide e i problemi che avvertono, per far sì che i talenti di Skills for the Future possano sviluppare le relative soluzioni. 

Abbiamo lanciato un segnale chiaro – ha continuato Roccaro – a cui le imprese agroalimentari Ragusane hanno risposto positivamente. S4Forum è risultato un importante momento di confronto tra studenti e imprenditori in cui si è discusso sia di formazione dei nuovi talenti che responsabilità sociale, che sta diventando sempre più una nota distintiva delle aziende moderne e conduce alla scelta di prodotti e servizi offerti da parte dei consumatori. Queste aziende necessitano di talenti per avviare una trasformazione verso un sistema agro-alimentare sostenibile“. 

Hanno partecipato a S4Forum : 

Imprese: 

Dario Faraone (JA Italia), Tommaso Ferrisi (Gold Green di Vittoria), Paolo Scollo e Sebastiano Giaquinta (Tirollallà di Monterosso Almo), Rosario Sallemi (Decco Vittoria), Lorenzo Cannella (Mangrovia di Scicli), Luca Moncada (Moncada Società cooperativa di Ispica), Vincenzo Capizzi (Spazio Impresa di Bronte), Roberta Tardera (Responsabile marketing strategico, Ioppì – Vittoria), Enzo Cavallo (Distretto Produttivo Lattiero Caseario, di Ragusa) , Francesco Scollo (Consorzio Chiaramonte, di Chiaramonte), Giosuè Catania (Consorzio DOP Monte Etna), Michele Russo (Le Galline Felici, di Catania) , Antonio Cassarino (DOSES – Distretto Orticolo del Sud Est Sicilia, di Vittoria), Andrea Pezzoli (EDO Radici Felici, di Siena), Gaspare Gucciardi (CRESM di Gibellina)

Associazioni di categoria: 

Chiara Dibenedetto (presidente provinciale Giovani Imprenditori Ragusa), Salvatore Occhipinti (Gal Terra Barocca di Ragusa), Mario Molè (Sicindustria Vittoria), Concetto Gerratana (Ordine Agronomi Ragusa). 

Scuole:

ITTS E. Majorana – Milazzo; ITIS M. Bartolo – Pachino; IIS L. EINAUDI – Siracusa; IIS G. Carducci – Comiso; IPS Principi Grimaldi – Modica; Euroform/Nosco – Modica; IPSIA – Salvo D’Aquisto – Bagheria; IIS. Q. Cataudella di Scicli; 

S4F 

Skills for the Future” è un percorso educativo proposto e sostenuto da EIT Food (European Institute of Technology per il settore agroalimentare) e implementato da Junior Achievement Italia (JA Italia), allo scopo di aiutare ad integrare listruzione allimprenditoria giovanile negli istituti superiori (licei, tecnici e professionali) attraverso la creazione di una mini-company che ha come scopo risolvere le sfide del sistema agroalimentare. S4F punta a sensibilizzare e a preparare i futuri talenti alleconomia sostenibile e circolare del sistema agroalimentare, settore che solo in Sicilia rappresenta il 20% dellintera nazione.

EIT 

European Institute of Technology (EITè un organismo creato dallUnione Europea nel 2008 che opera tramite le Comunità della Conoscenza e dellInnovazione (CCI) per esempio EIT Food. Le CCI sono partenariati pan-europei dinamici e di lungo periodo tra aziende leader, laboratori di ricerca e imprese, ognuna dedicata alla ricerca di soluzioni per una sfida settoriale globale specifica, al fine di rafforzare la capacità dinnovazione dellEuropa.

EIT Food, rappresenta il più grande consorzio Europeo che si occupa di imprenditorialità e innovazione del settore food, per incoraggiare la prossima generazione di innovatori e imprenditori in Europa a trovare modi per costruire una società europea più sostenibile nel settore alimentare.

JA Italia

Junior Achievement è la più vasta organizzazione non profit al mondo dedicata alleducazione economico-imprenditoriale nella scuola. In 122 Paesi, la rete di JA riunisce oltre 465.000 volontari dazienda provenienti da tutti i settori professionali e, con loro, raggiunge più di 10 milioni di studenti al mondo. Dal 2019, Junior Achievement è inserita da NGO Advisor al settimo posto nella classifica mondiale Top500NGO. Dal 2002, in Italia, ha costruito un network di professionisti dimpresa, fondazioni e istituzioni, educatori e insegnanti che, secondo logiche di responsabilità sociale e volontariato, forniscono strumenti e metodi didattici pratici e concreti. Grazie a loro, JA Italia ha formato nell’a.s. 2020/2021 oltre 130 mila giovani dai 6 ai 24 anni, valorizzandone le attitudini, insegnando loro come riconoscere le opportunità, affinché il futuro diventi una promessa di speranza e gli studenti di oggi siano protagonisti nel lavoro di domani. www.jaitalia.org

Svi.Med

Svimed è un’associazione senza scopo di lucro la cui missione è lo sviluppo sostenibile dei territori, in particolare dello spazio Euro-mediterraneo. Dal 2003 la Svimed propone progetti di sostenibilità per il territorio a livello nazionale ed europeo. La nostra mission è quella di contribuire a far crescere il territorio euromediterraneo in maniera responsabile e sostenibile attraverso la convinzione che ogni progetto rappresenta una sfida per la nostra organizzazione ma anche per il nostro territorio e che nulla è scontato.www.svimed.eu 

Diventa il primo a commentare

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*