Cosa è e cosa fa un consulente SEO freelance

Vuoi inserire la SEO tra le attività per promuovere il tuo sito web e farti trovare dai tuoi potenziali clienti tramite dai motori di ricerca?

SEO, l’unione di queste tre lettere può cambiare il destino di un sito web.

SEO è quasi il nome segreto di un supereroe o di una leggenda metropolitana, quella che narra che per migliorare il posizionamento di una pagina web serva solo una semplice formuletta.

Se vuoi vendere online con il tuo e-commerce non puoi certo trascurare questa figura mitologica: il SEO Specialist freelance capace di migliorare visibilità, traffico e conversioni di un sito di vendita.

Ma come lavora esattamente e quali sono le attività che lo rendono così speciale? Vediamo di cosa si occupa un consulente SEO!

Prima di proseguire, vogliamo puntualizzare che i motori di ricerca offrono diversi tipi di risultati:

  • A pagamento, sono gli annunci pubblicitari studiati con una campagna Google Ads o altro servizio Pay per Click (come Bing ADS) ed inseriti tra i risultati di ricerca. Recentemente la SERP di Google offre anche i risultati del suo comparatore di prezzo.
  • I risultati organici sono quelli gratuiti, che possono dare risultati con una buona strategia SEO.

Cos’è la SEO nel Digital Marketing?

SEO è l’acronimo che sta per Search Engine Optimization, in Italiano “ottimizzazione per i motori di ricerca”.

L’ottimizzazione per i motori di ricerca è un processo complesso che include diverse tecniche volte ad aumentare la visibilità di un sito web sui motori di ricerca.

La SEO prevede aspetti sia tecnici che basati sui contenuti per aumentare le classifiche nelle SERP.

L’obiettivo della SEO è assicurarsi che le pagine web vengano visualizzate nei risultati di ricerca per parole chiave pertinenti.

Oggi più del 90% degli utenti si affida a Google per cercare informazioni, servizi e prodotti da acquistare e solitamente (a meno che non sia proprio disperato) non va oltre la seconda pagina di Google, che la leggenda dice sia il posto migliore per nascondere un cadavere.

Per questo motivo, l’obiettivo di qualsiasi pagina web deve essere quello di raggiungere le prime posizioni della SERP e aumentare così il traffico.

Poi arriva il consulente SEO freelance, l’esperto capace anche di far emergere pagine ormai destinate all’oblio!

Per farlo, lavora principalmente su due fronti.

On page e Off page: di cosa si occupa un esperto SEO?

Il SEO Specialist è anche una sorta di factotum: deve saper scrivere, ma avere anche delle basi di programmazione.

L’ottimizzazione delle pagine, per aumentare il traffico in arrivo dai motori, viene fatta sia a partire da struttura e contenuti interni, sia lavorando su alcuni aspetti esterni al sito.

Nel dettaglio:

  • La SEO On-Page riguarda l’ottimizzazione di diversi aspetti interni del sito web: dalla sua struttura, che deve poter essere ben scansionata dai crawler Google, all’ottimizzazione dei testi e l’individuazione delle keyword principali senza trascurare le opportunità della long tail. In realtà, le attività di SEO On-Page sono tantissime e permettono di indicizzare il sito e migliorarne il posizionamento.
  • La SEO Off-Page punta a posizionare il sito web grazie ad una serie di attività esterne, come quella di guest posting oppure l’ottenimento di link che puntano al sito e, in questo modo, migliorano la sua autorevolezza. Anche in questo caso è necessario scegliere con attenzione i siti web con cui collaborare e soprattutto non esagerare con la link building per evitare penalizzazioni.

Google interpreta un link in entrata come un voto dato da un sito esterno e per questo può premiare chi lo riceve, migliorando la sua posizione in SERP.

Tuttavia, questa attività deve avvenire in modo spontaneo, altrimenti si rischia l’effetto opposto. E una volta caduti in fondo ai risultati è difficile risalirne.

La SEO è un’attività dalle mille sfaccettature, fatta del giusto equilibrio tra analisi, pratica e un aggiornamento continuo.

L’esperto è qualcuno che conosce le migliori tecniche da implementare. Tuttavia, queste tecniche dovrebbero essere integrate in una strategia di web marketing ben collaudata al fine di massimizzarne l’efficacia.

Come capire se il freelance SEO che hai scelto è valido

Sapere se il consulente SEO freelance che si vuole ingaggiare è valido, non è certo semplice. Ma come fare a scoprirlo?

Ecco una lista di domande da utilizzare prima di ingaggiare il tuo SEO specialist.

Puoi dirmi esattamente come intendi lavorare sul posizionamento del mio sito?

La SEO non è stregoneria. C’è una lista infinita di tecniche che funzionano. Alcune meglio di altre.

Se sul modo di mettere in atto una campagna SEO ci possono essere alcuni dettagli particolari, in linea generale un buon consulente dovrebbe essere in grado di spiegarvi come ha intenzione di migliorare il vostro ranking.

In particolare, dovrai essere sicuro che non userà tecniche al limite dello spam che potrebbero potenzialmente danneggiare la tua impresa, invece di aiutarla.

Se evita la domanda o se non si spiega in maniera chiara e trasparente per quel che riguarda le sue tecniche, riaggancia pure il telefono.

Di cosa hai bisogno da parte mia per arrivare a un buon risultato?

Se da una parte c’è sempre bisogno di tempo per analizzare lo stato di una strategia SEO, il consulente ha molto probabilmente una lista di strategie che sa già di dover usare.

Alcune di queste richiederanno un aiuto da parte del cliente, ed è importante che comprendere su due piedi quanto impegno sarà richiesto.

Sapere quanto tempo, quanto denaro e quante risorse dovrete spendere, vi aiuterà a determinare quanto proficuo possa essere questo sforzo.

Controllo l’accesso a tutti gli account?

Solitamente la SEO necessita un updating della vostra impresa su un gran numero di account:

  • Google Analytics;
  • Search Console;
  • Google Business Profile;
  • ecc.

Spesso le aziende non sono più in grado di accedere ai loro account, perché questo era stato creato dalla loro vecchia web agency o da un ex-impiegato.

È fondamentale avere l’accesso da amministratore ad ogni pagina o profilo creato per il tuo sito da terzi.

Questo può risparmiarti un sacco di mal di testa in futuro.

Come misuri l’efficienza della strategia SEO?

Come mi dimostrerai che hai fatto quanto promesso e che tutto ciò abbia effettivamente funzionato?

Una buona risposta include:

  • crescita nei ranking per i termini concordati;
  • crescita di utenza qualificata nel vostro sito;
  • crescita delle e-mail e delle telefonate in entrata;
  • ed infine crescita del business.

Come mi comunichi i tuoi progressi?

Il consulente SEO dovrebbe essere in grado di comunicarti ciò che ha fatto, ciò che sarà fatto e come sarà fatto regolarmente.

Se le nostre strade si separano, cancellerai dal mio sito il lavoro di ottimizzazione che hai fatto?

I consulenti SEO si basano spesso su reti di siti da loro controllati per “fornire” link al vostro sito.

Quindi potrebbero minacciare di rimuovere questi link se non rinnoverai l’accordo.

Siate sicuri di sapere per certo se non è questo il vostro caso.

Puoi mostrarmi qualche risultato rappresentativo e qualche referenza?

Se non possono mostrarvi un’azienda per cui loro abbiano lavorato, contribuendo a farla classificare al primo posto per una buona quantità di termini, e se non riescono a darvi un’idea generale di come hanno fatto, dite pure sayonara.

Cos’è che ha lasciato insoddisfatti i clienti che hai perso?

C’è da dubitare fortemente sul fatto che esista un’agenzia nel mondo che possa vantare un record immacolato, quando si parla di performance e di customer retention.

I clienti cambiano le loro strategie e i consulenti non fanno gol in rovesciata da centrocampo ad ogni partita.

Un’onesta discussione sugli attriti che il consulente ha avuto con i passati clienti, e su come lui abbia cercato di migliorarsi è sempre un’ottima cosa.

Un buon consulente dev’essere quasi fiero dei propri errori, perché gli consentono di imparare il modo perché tutto ciò non si ripeta più.

Sei pronto per promuoverti sui motori di ricerca?

Oggi abbiamo visto molti aspetti su come ingaggiare un professionista per il posizionamento del tuo sito web.

Se vuoi scoprire di più sul lavoro del SEO Specialist, puoi leggere l’articolo dell’esperto Valentino MeaConsulente SEO Freelance: Chi è, Cosa fa e come Lavorare“.

Diventa il primo a commentare

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*