I campioni del mondo del Sudafrica battono a Genova 63-21 l’Italia, mete azzurre di Capuozzo e Cannone

Una fase di gioco di Italia-Sudafrica

Dopo aver battuto Samoa e Australia l’Italia di Crowley ha incassato oggi pomeriggio al “Ferraris” di Genova, una pesanta sconfitta (63-21) dai campioni del mondo del Sudafrica. Gli Azzurri infatti hanno ceduto nella ripresa dopo il 13-18 del primo tempo. Mete italiane di Capuozzo e Cannone, mentre gli Springboks ne hanno realizzate otto e sette soltanto nel secondo parziale, archiviando così le sconfitte con Irlanda e Francia.

Buon primo tempo degli Azzurri che, grazie alla meta di Capuozzo e ai tre calci di Allan, erano rimasti in contatto con gli avversari malgrado le mete di Arendse e Kolbe, chiudendo i primi 40′ sul 18-13 in favore del Sudafrica. Nella ripresa, dopo un’altra trasformazione di Allan, i campioni del mondo hanno preso il sopravvento andando in meta ancora con Arendse e Kolbe, oltre che con Smith e Marx. Cannone realizzava la seconda meta per l’Italia, ma nel finale la formazione di Crowley cedeva e incassa altre tre mete da Kitshoff, Willemse e ancora Arendse, con le tre trasformazioni di Libbok che chiudevano il punteggio sul 63-21.

Diventa il primo a commentare

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*