“Crescere attraverso l’ascolto: le formazioni da camera”, nuovo progetto della SCAM per le scuole etnee, domani a Nicolosi il soprano Sachika Ito e il chitarrista Davide Sciacca

Locandina Progetto

Da sempre attenta alla diffusione della musica classica e alla valorizzazione del repertorio belcantistico italiano, da quest’anno la Società Catanese Amici della Musica oltre al cartellone principale ha pensato di creare una rassegna di sei concerti dal titolo “Crescere attraverso l’ascolto: le formazioni da camera” agli studenti delle scuole secondarie. “Ho voluto fortemente – spiega la presidente e direttrice artistica Anna Rita Fontanache l’offerta culturale della SCAM si rivolgesse con un’attenzione particolare alla formazione degli adolescenti, per quanto attiene la ricezione e la comprensione della musica, attraverso un percorso di ascolto attento e consapevole. Oggetto di questo graduale processo saranno le formazioni strumentali che si sono via via consolidate dal 1700 in avanti, contemporaneamente all’evolversi dell’orchestra e dei suoi strumenti”. Il concerto inaugurale avrà luogo mercoledì 30 novembre alle ore 9.00 all’Auditorium dell’Istituto Alberghiero “Rocco Chinnici” di Nicolosi e vedrà la presenza del Duo D’Ito, composto dal soprano giapponese Sachika Ito e dal chitarrista siciliano, Davide Sciacca che si confronteranno con le opere di Bellini, Donizetti, Bizet e Rossini. La programmazione, quest’anno, coinvolgerà oltre all’Istituto “Chinnici” diretto dal professore Luciano Maria Sambataro anche la Scuola “Mario Pluchinotta” di Sant’ Agata Li Battiati diretta dalla professoressa Linda Piccione, dove martedì 6 dicembre alle ore 18.30 si terrà il secondo appuntamento in cartellone, che vedrà come protagonisti il DASTrio composto dal flautista Domenico Testaì, dal clarinettista Salvatore Sapienza e dal pianista Angelo Valenti alle prese con le composizioni di Mendelssohn, Mascagni e Leoncavallo. Sempre all’Auditorium Biblioteca Comunale di Battiati si terranno i recital del duo composto dal violinista Alessio Nicosia e del pianista Ninni Spina, previsto per lunedì 23 gennaio 2023 ore 17.30 mentre lunedì 13 febbraio 2023 sempre alle 17.30 toccherà al quintetto di ottoni, Evolution Brass, costituito da Rosario Battiato e Yuri Furnari alla tromba, Dafni Pinzone al corno, Antonino Carbonaro al trombone e Angelo Messina al bassotuba. Per gli ultimi due appuntamenti si ritornerà infine all’Istituto Chinnici con il duo formato da Americo Spaziano al fagotto e Alberto Spaziano al violoncello (mercoledì 15 marzo 2023 ore 8.45), e alla Biblioteca Comunale di Battiati per il Trio PluchiNota, costituito da Marcella Catanzaro al clarinetto, Salvo Visalli al corno e Massimo Vasta al pianoforte, che giovedì 20 Aprile 2023 alle 17.30 chiuderanno ufficialmente la rassegna. “Le finalità del progetto – prosegue ancora Fontana attengono ad uno sviluppo formativo dell’adolescente attraverso l’acquisizione e l’affinamento del gusto estetico stimolando la creatività di ogni singolo studente affinché si crei uno spettatore curioso e consapevole”.

Per informazioni: 3384078709comunicazioniscam@gmail.com

Sachika Ito – soprano

Nata in Giappone dove comincia ad apprendere il canto e la musica, prosegue i suoi studi in Europa dove si reca nel 2004. Presso il Conservatorio Nicolini di Piacenza ottiene la Laurea di Canto nel 2011 e quella di Musica da camera vocale nel 2014, entrambi col massimo dei voti e Lode. Nel 2006 vince il Terzo premio del Concorso per i giovani cantanti di Foggia e il Secondo premio del Concorso lirico “G.Poggi” a Piacenza. Nel 2012 è vincitrice nella “Rassegna concertistica” di Montichiari (BR) e ottiene il premio al miglior cantante scelto dal pubblico al concorso lirico Certamen Nuevas Voces Sevilla in Spagna.Grazie alle sue notevoli caratteristiche vocali e sceniche le vengono da subito affidati ruoli principali come Oscar in Un ballo in maschera di G. Verdi, Rosina nel Barbiere di Siviglia di G. Rossini, Norina in Don Pasquale di G. Donizetti e Musetta ne La Bohème di G. Puccini, con immediato successo e ottenendo significativi riconoscimenti sia da parte del pubblico che della critica.

Nel 2010 è stata ammessa come allieva effettiva all’Accademia Rossiniana del Rossini Opera Festival di Pesaro. In questa occasione il M° Alberto Zedda le affiderà il ruolo della Contessa di Folleville nel Viaggio a Reims. Significativo il suo debutto in Asia nelle parti di Nedda in Pagliacci di R. Leoncavallo e Nella nel Gianni Schicchi di G. Puccini al teatro Esplanade di Singapore nel 2015. I ruoli debuttati finora sono più di 30. Dal 2014 in poi, intensificherà la sua attività nel campo della musica moderna e contemporanea collaborando con diversi ensemble specializzati in questo repertorio come Oenm e NAMES di Salisburgo, Zahir Ensemble di Siviglia e Ensemble Musikfabrik di Colonia, avendo così la possibilità di esordire composizioni dei grandi maestri del secolo scorso come Webern, Ravel, Pärt, Stravinsky, Romitelli, Berio, Takemitsu, Halfter, Glass e altri. In questi contesti lavora anche con prime assolute, ad esempio interpretando il ruolo della protagonista in Judith, tu n’avanceras! di Bardia Charaf al Teatro Central de Sevilla, 2017. Nello stesso anno prende inoltre le parti della protagonista in Schweres Tragend di Stephan Winkler e Painted Love di Wen Liu allo Szene in occasione del Taschenopernfestival di Salisburgo (2017), programma che si ripeterà nel 2018 con il prestigioso Ensemble Musikfabrik diretto da MoClement Power e di nuovo nel 2019 al festival NOW! di Essen e alla Musikfabrik im WDR di Colonia con la direzione di MoBas Wiegers. Nel 2019 torna a Salisburgo con un’altra prima, Pray, chuck, come hither e Artefactos #2 di Sara Glojnarić.2021 torna nuovamente al Taschenopernfestival di Salisburgo ed è protagonista in “Undine – die Abwesende” di Zeynep Gedizlioglu e “Undine geht!” di Iris ter Schiphorst con la direzione di MoPeter Rundel.

Davide Sciacca – chitarrista

Ha conseguito il diploma in Chitarra con il massimo dei voti presso l’istituto musicale V. Bellini di Catania, perfezionandosi con il concertista romano Carlo Ambrosio. Completa gli studi conseguendo: Diploma accademico di II livello abilitante all’insegnamento dello strumento musicale (2010), Diploma accademico di II livello in discipline musicali a indirizzo interpretativo-compositivo in Chitarra, 110/110 e lode (2012), Master di I livello in nuove Tecnologie applicate alla Musica (2013) all’Istituto musicale V. Bellini di Caltanissetta, Diploma accademico di II livello in Musica da Camera (2015) al Conservatorio A. Scarlatti di Palermo e il Master di II livello in esecuzione ed interpretazione della musica contemporanea, 110/110 e lode (2016, sotto la guida del MoArturo Tallini) al Conservatorio Santa Cecilia di Roma. Ha seguito corsi di perfezionamento e d’interpretazione musicale con il pianista Andràs Schiff, i violinisti Augusto Vismara e Christophe Grube, l’oboista Stefano Vezzani, i chitarristi Giulio Tampalini, Aniello Desiderio, Giovanni Puddu, Costas Cotsiolis, Philippe Villa, Amanda Cook, Richard Jacobowsky, Linda Calzolaro e Nello Alessi. È risultato vincitore di primi premi in più di trenta competizioni Nazionali ed internazionali, come solista o camerista. È stato invitato a far parte della giuria di importanti concorsi nazionali ed internazionali di musica. Nel corso degli anni i compositori Andrea Amici, Laurent Boutros, Roberto Cipollina, Valentino Favoino, Adriano Giuliani, Francesco Santucci, Domenico Scaminante, Andrea Schiavo, Joe Schittino, Rosario Tomarchio, Giuseppe Torrisi e Salvatore Zappalà gli hanno dedicato composizioni originali. In ambito teatrale ha collaborato con Michele Placido, Guia Jelo, Alessandro Idonea, Turi Giordano, Ornella Giusto e altri importanti attori e registi. Ha accompagnato numerosi artisti locali come turnista e in rassegne quali “Sanremo Rock”, “Star Sprint”, “Tim Tour” e “Girofestival”, ha altresì partecipato a diverse sessioni di registrazione in studio. Si è esibito per le emittenti televisive Sky, Made in Liverpool Tv, Tele D, Rei TV, Globus Television, BBC Radio, Rai Radio 1, London One Radio, Radio Classica, Fab Radio. Nel 2019 si è esibito presso il prestigioso “Cavern” di Liverpool. Collabora con i progetti artistici in Sicilia e nel 2019 è stato nominato responsabile cultura per il Consolato Italiano a artistico dell’Istituto Musicale Pietro Vinci di Caltagirone. Ha al suo attivo numerosissimi concerti come chitarrista solista nell’ambito del “Tuscia International Guitar Festival” (2009), di solista accompagnato dall’orchestra dell’Ersu di Catania (2009), con il Ten Strings Duo alla presenza di Sua Maestà la Regina Elisabetta II e degli altri membri della Famiglia Reale Britannica (2016 e 2017), di solista e in duo presso la Queens Library di New York City (2018),per la Ealing Guitar Society di Londra e la Liverpool Guitar Society (2018) in Inghilterra, Galles e Scozia (2014-2020). Attualmente è impegnato in un progetto di ricerca in merito ai lavori chitarristici ispirati dai celebri temi belliniani al Royal Northern College of Music di Manchester, sotto la supervisione del compositore David Horne. Di prossima pubblicazione una serie di lavori discografici in merito. Parallelamente svolge un’intensa attività di promozione del repertorio contemporaneo per chitarra e live electronics scritto da compositori siciliani. Il progetto, denominato “Contemporary Recital – Sicilian Landscape”, è stato presentato in Italia e presso importanti istituzioni estere quali il Royal Birmingham Conservatoire, il RNCM, l’Università di Nottingham e la Manchester Metropolitan University.

Diventa il primo a commentare

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*