Fastweb per un futuro più “green”, piantati 1000 alberi nel Parco degli Ulivi

Fastweb - Catania

Per dare un contributo alla rigenerazione ambientale del territorio di Catania, Fastweb ha effettuato in collaborazione con l’Amministrazione Comunale un importante intervento di forestazione che ha visto protagonista il capoluogo etneo. Inaugurato oggi il progetto che ha portato alla messa a dimora di 1000 piante, tra alberi e arbusti, nel Parco degli Ulivi, una piccola oasi di natura rocciosa e selvaggia ubicata nella parte nord di Catania, in zona San Nullo, con una superficie di quasi 40mila metri quadri.

L’intervento di forestazione si è svolto con il contributo volontario dei dipendenti Fastweb e delle loro famiglie che hanno preso parte all’attività odierna di messa a dimora delle piante. Un appuntamento che ha visto la partecipazione, inoltre, di Bernardo Campo, Vice Commissario Straordinario del Comune di Catania, Giuseppe Ferraro, Capo Gabinetto del Comune di Catania, Elena Marchetto, Head of Local Governments Relations di Fastweb, Sofia Macera, Sustainability Professional di Fastweb, Ida La Camera, Responsabile volontariato aziendale Legambiente, Chiara Marino, Referente area sostenibilità di AzzeroCO2.

L’iniziativa si inserisce nell’ambito di Mosaico Verde, la campagna nazionale per la forestazione di aree urbane ed extraurbane e la tutela dei boschi esistenti ideata e promossa da AzzeroCO2 e Legambiente, alla quale Fastweb ha aderito lo scorso anno impegnandosi nella messa a dimora di 9.000 alberi in tre anni nelle periferie di Milano, Roma e Bari. Agli interventi già previsti Fastweb quest’anno ha rilanciato il proprio impegno con l’aggiunta di 6.000 alberi in sei nuove città, Catania, Torino, Genova, Pescara, Napoli e Cagliari.

Scopo dell’intervento nel Parco degli Ulivi è quello di creare un polmone verde per la città incrementando, allo stesso tempo, il patrimonio di biodiversità dell’area urbana inaugurata nel 2001, dopo l’inizio dei lavori nel 1998, e che al suo interno contava 317 alberi. Gli alberi e gli arbusti di nuova piantumazione contribuiranno inoltre a ridurre l’inquinamento atmosferico e a creare zone d’ombra che renderanno la zona più fruibile anche nelle stagioni calde. Particolare attenzione è stata posta nella scelta delle specie, individuate tra quelle coerenti con le condizioni climatiche e naturalistiche del territorio, tra le quali il carrubo, il leccio, il corbezzolo e la ginestra. Oltre alle attività di messa a dimora i partecipanti più piccoli hanno potuto prendere parte ad un laboratorio creativo dedicato alla scoperta degli alberi stagionali di ulivo, albero simbolo della Sicilia, e dell’arancio, specie molto diffusa nel territorio regionale. Il parco, insieme al boschetto della Playa, rientra in un progetto di rigenerazione del Comune di Catania per la prossima realizzazione di un parco giochi inclusivo, accessibile anche agli utenti ostacolati da deficit motori o sensoriali.

Il coinvolgimento in prima persona dei dipendenti dell’azienda a favore dell’ambiente fa parte della Settimana del Futuro, il progetto avviato da Fastweb per ispirare tutte le sue persone che possono dedicare 5 giorni lavorativi all’anno per il raggiungimento degli obiettivi aziendali di sostenibilità ambientale e sociale aderendo come volontari a varie attività.

La campagna di Fastweb per riqualificare sempre più zone urbane del territorio nazionale si inserisce inoltre nella strategia dell’azienda per la salvaguardia del Pianeta attraverso la donazione di un milione di euro a favore di iniziative ambientali.

“Siamo molto orgogliosi di poter dare il nostro contribuito per la rigenerazione urbana di Catania restituendo alla comunità uno spazio verde e di condivisione – ha dichiarato Elena Marchetto, Head of Local Governments Relations di Fastweb. – “Fastweb è da sempre in prima linea nella lotta al cambiamento climatico e con questa iniziativa vogliamo arricchire la biodiversità della città proseguendo il nostro impegno per rendere più sostenibili i centri urbani e migliorare la qualità della vita delle persone”.

L’incremento e la tutela delle aree verdi nei territori urbani sono azioni concrete all’interno delle misure da adottare per ridurre l’inquinamento e aumentare il benessere delle comunità locali – ha dichiarato Chiara Marino, Referente area sostenibilità di AzzeroCO2 -. Esprimiamo quindi soddisfazione nell’aver potuto portare a termine, insieme a Fastweb, questo intervento che ha consentito la messa a dimora di 1000 alberi nel Parco degli Ulivi, un bosco urbano che contribuirà alla rigenerazione ambientale del territorio di Catania. L’iniziativa rientra nel progetto europeo “LIFE Terra che vede Legambiente come unico partner italiano e del quale noi siamo sostenitori, un esempio concreto di come il lavoro sinergico tra diverse realtà consenta di restituire pregio ai nostri territori e consegnare ai cittadini luoghi fruibili a contatto con la natura”.

Il volontariato aziendale ha un’importante ricaduta sulle comunità, migliorando la qualità di vita dei cittadini e rafforzando la rete delle associazioni – ha commentato Ida La Camera Responsabile volontariato aziendale Legambiente -. Durante l’attività di oggi, infatti, grazie all’impegno dei collaboratori di Fastweb abbiamo contribuito ad aumentare gli spazi verdi della città di Catania a beneficio dei suoi abitanti, mettendo a dimora 300 arbusti. Abbiamo anche piantato un altro importante seme attraverso i laboratori svolti con i figli dei collaboratori dell’azienda, incentrati sulla conoscenza degli alberi come l’arancio e l’ulivo e delle biodiversità siciliana. Siamo convinti che affrontare questi importanti temi ambientali da diversi fronti, coinvolgendo non solo gli adulti con le azioni di piantumazione, ma anche i bambini attraverso i nostri giochi educativi, sia la chiave per diffondere la cultura ambientalista che serve al nostro paese”.

Diventa il primo a commentare

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*