Polizia Postale identifica e denuncia disoccupato siracusano autore di minacce di morte al Presidente del Consiglio dei Ministri e alla figlia

Polizia Postale

Su disposizione della Procura della Repubblica di Siracusa, personale della Polizia di Stato ha eseguito una perquisizione nei confronti di un uomo di 27 anni, disoccupato, residente nella provincia aretusea, indagato per violenza privata aggravata nei confronti del Presidente del Consiglio.

Le minacce

In particolare, gli operatori del Servizio Polizia Postale di Roma avevano rilevato sull’account ufficiale Twitter del Presidente del Consiglio la pubblicazione di messaggi di minacce di morte finalizzati ad evitare l’eliminazione del reddito di cittadinanza. Nonostante l’utente utilizzasse uno pseudonimo, le attività tecnico investigative hanno permesso l’identificazione dell’odierno indagato.

Sulla base delle evidenze investigative, l’Autorità giudiziaria ha disposto la perquisizione domiciliare ed informatica nei confronti dell’uomo. Gli operatori specializzati del Centro di Sicurezza Cibernetica Sicilia Orientale della Polizia Postale e della locale Digos hanno proceduto al sequestro di apparecchiature informatiche e dell’account social utilizzato per la condotta criminosa.

Diventa il primo a commentare

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*