Giornata nazionale del cieco, visite gratuite e dibattito nella sede UICI di Catania

Diritti. Questo il tema scelto dall’Unione Italiana Ciechi e Ipovedenti di Catania in occasione dell’edizione 2022 della Giornata Nazionale del Cieco che si celebra ogni anno il giorno di Santa Lucia, il 13 dicembre.

Diverse le iniziative che Rita Puglisi, Presidente della Sezione Territoriale di Catania, ha promosso tra cui la possibilità – nella sede di via Louis Braille ed in collaborazione con la Croce Rossa Italiana – di effettuare (come già accaduto in precedenti occasioni), visite gratuite di prevenzione delle patologie oculari rivolte a favore di persone meno fortunate e senza fissa dimora al fine di aiutarle a prendersi cura dei propri occhi e della propria vista.

Nel medesimo pomeriggio, a partire dalle 17:30, si terrà un confronto a cui parteciperanno esponenti della Banca d’Italia e del Consiglio Notarile di Catania e Caltagirone. Nel corso del dibattito verranno trattate tematiche inerenti la sottoscrizione di scritture private ed atti pubblici da parte di soggetti non vedenti. Previsto anche un intermezzo musicale.

“Sono maturi i tempi – dice Rita Puglisi, Presidente UICI Catania – per affrontare questa delicata tematica molto sentita dai non vedenti. Spesso anche apporre una firma per l’apertura di un conto corrente semplice diventa un problema. Emerge una evidente diffidenza nei confronti del non vedente che appare quasi inidoneo a gestire in autonomia i  propri interessi. Dobbiamo superare questo stereotipo perché essere ciechi non significa essere inadatti o incapaci. Dobbiamo far valere i nostri diritti di cittadini evitando inutili discriminazioni”, conclude la Presidente Puglisi.

Entusiasta dell’iniziativa il Presidente del Consiglio Notarile di Catania Andrea Grasso ed il Direttore di Banca d’Italia Catania Gennaro Gigante: “Partecipiamo alla organizzazione della giornata in occasione della festa di Santa Lucia insieme alla UICI di Catania. A livello nazionale,  Consiglio Notarile e Banca d’Italia, hanno avviato un progetto per accrescere l’alfabetizzazione giuridica ed economica degli adulti più fragili, attraverso la divulgazione di specifiche guide scritte in modo semplice; un progetto che si inserisce in un ampio programma di iniziative della Banca d’Italia in materia  di educazione finanziaria  indirizzate ai cittadini ed ai consumatori, ai giovani e ai meno giovani”.

“Da Catania – afferma Andrea Grasso – è già partita l’iniziativa di stimolare il Consiglio nazionale del Notariato a rendere più fruibile l’accesso alla consultazione delle guide, già a disposizione dell’utenza liberamente scaricabili dal sito istituzionale e che saranno rese disponibili in formato audio/guida. E’ impegno comune quello di  eliminare i vincoli di accessibilità alla redazione degli atti notarili mantenendone le garanzie e l’affidabilità, in particolare mediante la possibile evoluzione dell’atto digitale”.

Diventa il primo a commentare

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*