Deferito in stato d’arresto dalla Polizia di Frontiera all’aeroporto per possesso di tre involucri con ingente quantitativo di cocaina

Polizia di Frontiera

Nella giornata del 5 gennaio 2023, presso l’aerostazione di Catania, un passeggero, con doppia cittadinanza, residente a Catania, C. M. classe 2004, diretto a Venezia è stato deferito in stato di arresto alla Procura della Repubblica Presso il Tribunale di Catania, poiché trovato in possesso di tre involucri, contenenti un ingente quantitativo di “cocaina” del peso complessivo di circa 230 (duecentotrenta) grammi.

Il passeggero, poco più che maggiorenne, al fine di accedere in sala imbarchi, transitando dal portale d’accesso utilizzato per i controlli ordinari di sicurezza, faceva scattare la segnalazione acustica del dispositivo radiogeno, che segnalava la presenza di oggetti in metallo sulla sua persona.

Mirati e accurati controlli, operati congiuntamente da personale della Polizia di Frontiera, Funzionari Doganali dell’Agenzia A.D.M. e della Guardia di Finanza, di stanza in questa aerostazione, permettevano – a seguito di perquisizione personale sul passeggero – di individuare e rinvenire, opportunamente celati, tre involucri contenenti cocaina. La perquisizione, estesa anche agli altri effetti personali, permetteva di rinvenire denaro in contante e valuta straniera.

Diventa il primo a commentare

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*