Intervento del Soccorso Alpino e Speleologico Siciliano per un’anziana donna aggredita da un cane randagio sul versante sud dell’Etna

Soccorso sull'Etna

Allertati dalla C.O. del 118, nella tarda mattinata di oggi, lunedì 13 febbraio, i tecnici del Soccorso Alpino e Speleologico Siciliano sono intervenuti per il recupero e il soccorso di un’anziana donna aggredita da un cane randagio, nei pressi della sua abitazione nel territorio della Contrada Filiciusa Milia, nel comune di Ragalna sul versante sud dell’Etna.

Per soccorrere la donna, viste le condizioni del manto stradale ancora ostruito dalle abbondanti nevicate degli scorsi giorni, è stato necessario l’intervento di un mezzo speciale cingolato, messo a disposizione dall’associazione di volontariato dei Rangers d’Europa, con il quale le squadre di soccorso del SASS e del Soccorso Alpino della Guardia di Finanza hanno potuto raggiungere l’abitazione dell’infortunata.

L’anziana presentava un morso di cane alla mano destra, per il quale è stato necessario affidarla per il trasporto in ospedale ai sanitari del 118, che attendevano con un’ambulanza nei pressi del bivio di Monte San Leo, lungo la Strada Provincia 92, punto di incontro concordato con le squadre d’intervento, vista l’attuale difficile percorribilità delle strade dell’Etna.

Diventa il primo a commentare

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*